Ecco la verità dei fatti, hanno iniziato gli incappucciati. I benaltristi a targhe alterne. A Roma impuniti, a Firenzi moralisti. Se è rivalsa della Polizia, hanno fatto bene! Salvini a Bergamo. Vogliamo chiarezza su...

07.03.2019 08:55 di Luca Ronchi  articolo letto 3089 volte
Ecco la verità dei fatti, hanno iniziato gli incappucciati. I benaltristi a targhe alterne. A Roma impuniti, a Firenzi moralisti. Se è rivalsa della Polizia, hanno fatto bene! Salvini a Bergamo. Vogliamo chiarezza su...

LA VERSIONE MOLTO VEROSIMILE- Confermata la parte in cui una volante della Polizia vede passare il pullman con i responsabili del direttivo della Curva Nord in piedi, incappucciati, armati pronti allo scontro. Già questo è una follia tutta loro che andrebbe punita come si deve. Non risulta infatti  che in altri pullman c'erano passeggeri incappucciati e travisati. Avvisata la Polizia presente  in tangenziale, il pullman è stato fermato per un normale controllo. Appena si sono aperte le porte, è partito un calcio in pieno volto a un funzionario a cui è stato rotto il setto nasale e un paio di denti. Spero prendano il responsabile e lo sbattano in galera senza processo. 

Ovvio che davanti a una reazione del genere da infami meschini, i colleghi siano intervenuti e la situazione è degenerata, ma vorrei ben vedere se avessero lasciato correre. Alla fin della fiera, il tutto è sempre partito dai bastardi incappucciati, la miccia è sempre loro che l'accendono e chi difende queste merdacce è complice.

BENALTRISTI- Quando la Digos si occupava delle follie degli ultras, loro ragliavano ovunque:"Pòta figa, non hanno nulla da fare che accanirsi contro il boccia?". Ora che dei politici chiedono con urgenza (ma dai...), chiarimenti al ministro degli interni, al Presidente della Repubblica, al Papa, a Putin e Trump, invece di occuparsi dei problemi economici, dell'Italia in recessione, dei miliardi pubblici che si possono perdere con il NO TAV, ecco che gli ultras fanno pressioni e mettono al primo posto dell'agenda politica internazionale il caso di Firenze. Sono dei vigliacchi, infami, ballisti, incoerenti, falsi e meschini. Il Pd che si spaccia garantista, ora chiede di fare veloce nelle indagini. 

Si si, fate veloce, così 150 luridi soggetti, verranno daspati e ce ne libereremo dallo stadio per i prossimi 8 anni. 

INTANTO VORREMMO PURE CHIAREZZA sui 30 infami che hanno assaltato il pullman dei tifosi della Juve, vorremmo sapere i nomi dei bastardi che hanno rotto i vetri di un Van guidato da tifosi romanisti e gli autori delle scritte vergognose contro la digos e questore. FACCIAMO CHIAREZZA ANCHE SU QUESTO?

In attesa di accertare i fatti della serata di Firenze, continua la strumentalizzazione da parte dei politici e dei giornali che devono vendere copie ai teppisti che per qualche ora, possono sentirsi dalla parte della (ipotetica, presunta) ragione. Una volta su un miliardo può capitare, ma NESSUNO PERò SI è SCANDALIZZATO o ha fatto interrogazioni PARLAMENTARI per i tafferugli di Roma in occasione della partita Lazio-Francoforte, con gli ultras tedeschi, supportati da quelli atalantini. Nessuno ha individuato quei tifosi che hanno insultato e tirato addosso di tutto a un povero carabiniere indifeso, colpevole di mettere al riparo dalla follia ultras, un gruppo di pacifici tifosi tedeschi. 

Se a Firenze, c'era pure la Polizia di Roma, presa di mira dagli ultras incappucciati e IMPUNITI (IMPUNITI!!!!) nerazzurri, allora hanno fatto bene a dagli 4 legnate sulla testa. Se la giustizia la invocate solo quando sbaglia un poliziotto e non per le migliaia di porcate che fanno gli  ultras, allora è comprensibile che a volte capiti  una piccola rivalsa alla prima occasione utile, soprattutto per far capire che nella finale di Coppa Italia, gli ultras ci devono andare come bravi chierichetti. Se è STATO UN AVVERTIMENTO, HA FATTO BENE LA POLIZIA. Con le bestie si fa così, non si può ragionare. Bastone e bastone, senza carota. Sono bestie inutili, vanno eliminate fisicamente e ci si giri pure dall'altra parte, meglio così. 

Si sta cavalcando una vicenda in modo vergognoso, leccando il culo a dei delinquenti che sono nati per un errore divino, perchè quel giorno disgraziato, i loro genitori non hanno usato nessuna precauzione. Tutti sono usciti allo scoperto a difesa dei un bacino di voti enorme come quello delle curve. Il ministro Salvini è in palese difficoltà tra i voti degli ultras e il ruolo capo delle forze dell'ordine. Lunedi sarà a Bergamo, per una giusta causa come le torri di Zingonia. Mi auguro che i pagliacci incappucciati non si presentino davanti alla Prefettura per queste cagate. Ci sono le aule di tribunale per chiedere giustizia, non le piazze virtuali o troglodite. Belotti, non sa a chi rivolgersi, in grave conflitto d'interesse. Gori si scopre atalantino come io mi scoprivo credente il giorno prima della verifica di matematica o latino.  I giornali, bersagliati da anni dagli ultras, ora fanno a gara a chi gli dà più spazio dimenticandosi colleghi menati o minacciati. 

Ripeto, attendo la verità come si dovrebbe fare in un paese garantista, ma se qualche manganellata è scappata contro quei maiali incappucciati impuniti che a Roma hanno colpito le forze dell'ordine nel buio, mischiandosi nella folla, hanno fatto STRA BENE! Imparate a stare al mondo, imparate a non infangare il nome dell'Atalanta, della società, dei tifosi veri (il 99%) e di Bergamo, per vostri interessi privatistici. Siete la feccia dell'Atalanta, vi odiano tutti e pensate di essere i padroni. Meritate l'estinzione naturale.