Gasp, il Marchese del Grillo. Europa? Non cerchi scuse! Cambi sbagliati, anche Masiello nel calderone. "La Champions? Non firmo per il quarto posto" Nessuna manina. La continuità è virtù delle grandi e Rigoni l'avete già bocciato. Zapata e Gatto

27.11.2018 06:00 di Luca Ronchi  articolo letto 2561 volte
Gasp, il Marchese del Grillo. Europa? Non cerchi scuse! Cambi sbagliati, anche Masiello nel calderone. "La Champions? Non firmo per il quarto posto" Nessuna manina.  La continuità è virtù delle grandi e Rigoni l'avete già bocciato. Zapata e Gatto

Ho ascoltato un breve stralcio della conferenza stampa di Gasperini post partita e mi sono chiesto se fosse ancora l'allenatore dell'Atalanta o un dimissionario incazzato con il dente avvelenato.

L'Analisi della partita sembrava fatta da un opinionista, in stile Marchese del Grillo: io sono io, voi non siete n cazzo. Un attacco a mezzo mondo e manco l'ombra di un auto critica, zero! Queste sono le cose che mandano più in bestia un giocatore, facendo saltare lo spogliatoio. Finché le cose girano bene, tutti zitti, ma alla prima scintilla, scoppia l'incendio.  

Caro Gasperini, non ti va bene il mercato, credi di avere una squadra di scappati di casa che non sono in grado di competere nemmeno per un posto in Europa? Allora abbia le palle per dimettersi e lasci il posto a qualcun'altro che si bacerebbe i gomiti, di allenare in una società del genere. 

La squadra ha tutte le qualità di poter competere per l'Europa e non prenda scuse di mercato o giocatori non richiesti. Se così non fosse lo dica chiaro e Percassi non racconti palle:"Mercato condiviso"

MASIELLO- Molti hanno criticato il cambio di Zapata per Pasalic. Se lo dite voi, sarà così, sotto l'aspetto tecnico, non mi permetto di dire nulla a un allenatore che fa questo di mestiere da 20 anni e con discreti risultati. Però mi chiedo il motivo di schierare masiello reduce da un mese di stop e non Mancini che stava attraversando un periodo di forma straordinario. Quando un giocatore rientra da un lungo stop, di solito lo si reinserisce con gradualità, mentre Gasperini ha fatto lo stesso errore a Ferrara, silurando Rigoni dopo 35' per inserire Ilicic che arrivava da un lunghissimo stop e mezzo comatoso.

CHAMPIONS- Gasperini si è incazzato come un puma, negando di aver parlato di Champions. Invece carta canta. Mi ricordo molto bene l'intervista alla Gazzetta in cui disse, testuali parole:"Non firmo per il quarto posto, VOGLIO GIOCARMELA". Su dai, non prendiamoci per il culo, questa è una dichiarazione che non lascia spazio a dubbi. Nessuna manina di qualche giornalista, presi sempre come alibi per coprire i propri errori di comunicazione. Gasperini è un ottimo allenatore per l'Atalanta, ma toglietegli il microfono come si fa con un alcolizzato a cui si toglie il bottiglione.

LA CONTINUITA'- E' inutile incazzarsi più di tanto per la sconfitta di Empoli, questo è il campionato delle medio piccole e delle medio grandi. Se una squadra vincesse o pareggiasse tutte le partite, vincerebbe lo scudetto. Prendete la Juve, quella che voi siete sicuri di battere il 26 dicembre (auguri), quando toppa una partita al massimo la pareggia (Genoa), mentre dal Napoli in giù, rischiano l'imbarcata o di pareggiare con il Chievo ultima in classifica. Il campionato di quest'anno è un po' come il gioco dell'Oca, quando incontri la Juve ti fermi un  turno. E facile vedere la  Juve vincerle praticamente tutte, mentre Napoli e Inter, incapperanno in qualche sconfitta o pareggino. Alla Juve vanno fatti solo enormi complimenti per mentalità, organizzazione, ferocia agonistica, fame di vittorie e un allenatore straordinario per gestione di fenomeni (panchina d'oro meritatissima!!). Stop, il resto sono ragli di inetti anti sportivi che sanno solo rosicare.

Tornando all'Atalanta, solo il primo anno fece quel filotto di 10 partite con 9 vittorie e un pareggio che la portò a concludere una stagione straordinaria e irripetibile, ma la realtà nerazzurra è questa, a meno che volete chiedere umiltà ai giocatori e poi pensate di giocare ogni anno per la Champions... Suvvia, fate i bravi. 

RIGONI- Con l'espulsione di Ilicic, ora tutti invocano Rigoni come il messia:"Finalmente vedremo Rigoni". Ma come? Non l'avete già visto e bocciato con Cagliari e Spal? Mi ricordo i commenti di allora, l'avevate massacrato.

ZAPATA ESTERNO- Qualche professore della panchina bolla come cazzate chi sostiene che Zapata da esterno rende molto di più di quando gioca centrale. I fatti parlano chiaro: LE PARTITE MIGLIORI DI ZAPATA sono state a Roma e con l'Inter e dove giocava Zapata? Da esterno. Punto. Fate meno i fenomeni perchè  sento parlare di politica, di economia, di spread, manovra finanziaria cialtroni che non hanno nemmeno la terza media, mentre di calcio dovrebbero parlare solo i premi nobel della panchina d'oro. Vero Gattuso? Un politico tifoso ultras, non può parlare di calcio? Ma vai a fare in culo dai e pensa alle cagate che spesso fai con i cambi (vedi Milan-Atalanta togliendo Bonaventura). Le ultime partite vinte, sono stati regali degli avversari (Genoa e Udine al 94') e fai l'offeso?