Gasperini "esulta", stagione finita per Petagna. Anche Spinazzola ai saluti senza passerella. Il pari di Chievo e Crotone, manderebbe il Cagliari in B. E lunedi importanti novità su Gasperini.

05.05.2018 17:07 di Luca Ronchi  articolo letto 3566 volte
Gasperini "esulta", stagione finita per Petagna. Anche Spinazzola ai saluti senza passerella.  Il pari di Chievo e Crotone, manderebbe il Cagliari in B. E lunedi importanti novità su Gasperini.

Home

 

Fine corsa per Andrea Petagna e a ben vedere, ha tolto un bel problema a Gasperini che ormai era orientato a schierare Barrow titolare, mandando in panchina il principino. 

Come vi avevo scritto un mese fa, anche Spinazzola ha terminato la stagione, senza nemmeno una passerela di saluti, ma visto quello che è successo quest'estate, forse meglio così. 

Venendo al calcio giocato, Gasperini non ha voluto sentir parlare di match point Europa contro la Lazio:" Dobbiamo giocare la gara al meglio delle nostre possibilità. Andiamo contro una Lazio che ha fatto bene, è una squadra forte, ma andremo a Roma per fare il massimo. Siamo consapevoli che un risultato importante renderebbe quasi certa la qualificazione in Europa League. All’andata fu una bella gara, ma ora i risultati contano molto di più».

In casa biancoceleste mancherà Ciro Immobile: «È un giocatore che ha fatto tantissimi gol ed è chiaro che è una perdita per la Lazio. Ma la Lazio ha tante alternative che hanno fatto bene quando sono stati utilizzati. Hanno un parco giocatori e riserve che in realtà sono tutti titolari. Basta vedere la stagione che ha fatto e la posizione in classifica che ricopre. Loro stanno giocando per accaparrarsi un posto in Champions League, per noi sarà un modo di confrontarci con una delle realtà migliori del nostro campionato».

Per una Lazio che sta bene, c’è anche un’Atalanta che è in forma: «Fisicamente stiamo bene, come stanno bene loro. Le motivazioni sono forti per tutti, dovremo valutare come sarà l’andamento della partita ma dovremo essere pronti e forti negli episodi che possono deciderla in un senso o nell’altro». Sull’ipotesi tridente, invece, Gasperini lascia aperta ogni porta: «Non abbiamo mille soluzioni, solo un paio da poter utilizzare. Fra Barrow, Ilicic, Gomez, Cristante, Freuler e de Roon abbiamo pochi uomini per tanti ruoli, quindi non ci sono molte fantasie». Dopo la Lazio, infine, ci sarà il Milan: «Che con i rossoneri sia un match decisivo è facile da immaginare. Ma un conto è arrivarci davanti, un altro dietro. Noi guardiamo in casa nostra, poi è chiaro che da qualsiasi punto vista sarà una gara importante. Ma io parto mettendo tutta l’attenzione sulla gara di domani». (BergamoPost)

LE ALTRE- Oltre a Lazio-Atalanta, sarà curioso vedere quello che faranno la Fiorentina, il Cagliari con la Roma e Chievo-Crotone, partita dal pareggio annunciato che condannerebbe il Cagliari a una B quasi certa in caso di sconfitta. Il Chievo avrà il Benevento all'ultima, la Spal ci gioca domani con i campani. I bookmakers danno la quota più bassa ai sardi sulla corsa salvezza. Cagliari-Atalanta all'ultima giornata, potrebbe essere una partita insignificante. 

GASPERINI- In questi giorni si sono fatti dei nomi di possibili sostitui di Gasperini per l'anno prossimo in caso di addio. Settimana prossima, conto di darvi il nome che ha in mente Percassi come prima scelta. Donadoni non so dove sia uscito, ma non c'azzecca 'na mazza.