Gasperini ha fatto capire molto sul suo futuro. E alla fine un appello da applausi

14.05.2019 19:30 di Luca Ronchi   Vedi letture
Gasperini ha fatto capire molto sul suo futuro. E alla fine un appello da applausi

Gasperini, nella conferenza stampa pre partita, ha parlato del suo futuro e ha fatto capire molto. Innanzitutto ha spiegato che ci vorrebbe maggior riconoscenza (economica), per le piccole squadre che raggiungono certi risultati (un po' come avviene in Premier), perchè sennò queste stagioni, resteranno sempre degli exploit e per restare ai vertici, queste società come l'Atalanta, saranno sempre costrette a vendere i prezzi pregiati e ripartire ogni volta da capo per restare competitivi, cosa che in un top club ovviamente non è previsto. Anzi, più i grandi club vincono, più trattengono i big e ne acquistano altri. 

Poi ha fatto chiaramente capire che preferirebbe la Champions (quando lo dicevo io un mese fa qualche ridicolo coglione rideva), perchè porterebbe più soldi e di conseguenza un rafforzamento della squadra, ma a specifica domanda ha detto:"Ora si parla delle panchine in tutte le squadre, ma molto dipenderà dai traguardi raggiunti". Tradotto: se arriviamo in Champions, è un conto, in Europa League un altro, fuori da tutto un altro ancora. Voi vi lamentate (strano..), perchè si parla di Gasperini, ma pensate all'inter dove si parla di Conte da 2 mesi. Ma voi non potete vedere queste cose, siete "Solo 'Talanta il resto avansa" e giornalino della curva

Alla fine ha fatto capire quello che ho scritto pure io l'altro giorno. Migliorare questi tre anni è quasi impossibile, se quest'anno l'Atalanta dovesse raggiungere Champions e Coppa ITALIA, l'anno scorso, difficilmente sarà ripetibile un'annata del genere. Ogni squadra sta facendo un piano A, B, C, compreso GASPERINI! Alla lunga le piccole sono DESTINATE A RIDIMENSIONARSI. "Ho un contratto con la società e il primo con cui mi confronterò sarà con Percassi"

PER CUI IL PRESIDENTE PUò FARE POPULISMO FINCHè VUOLE, DIRE CHE GASPERINI RESTERA' AL 100%, MA ALLA FINE DECIDE 
G A S P E R I N I! PUNTO!

Questo è il discorso che ho fatto anch'io l'altro giorno, ma nessuno ovviamente l'ha capito, ora che l'ha detto Gasperini, magari vi è più chiaro. Gasperini non ne fa SOLO una questione di soldi personale, ma soprattutto di ambizioni, perchè a 61 anni non gli restano molti anni per vincere qualcosa di importante come uno scudetto o un trofeo europeo. All'Atalanta è ovviamente impossibile farlo, alla Roma e Milan, nel giro di qualche anno potrebbe diventare un desiderio realizzabile. 

CAPITO TUTTI? Anche i terrapiattisti? Sennò spiegateglielo voi tifosi normo dotati intelligenti e obiettivi. 

FINE CONFERENZA- Alla fine Gasperini, chiede di nuovo la parola per un appello ai tifosi:"Vorrei fare un appello a tutti i tifosi che arrivano da bergamo, Persone di diversi ceti sociali, mi auguro che sia una festa per tutti e non succeda nulla  che possa rovinare un evento così straordinario"

FINALMENTE, GRANDISSIMO GASP, MA SONO SICURO CHE I TIFOSI CHE MI FANNO LA GUERRA DA ANNI, NON SARANNO D'ACCORDO, PER LORO SOLO VIOLENZA, COMPLOTTI E IL PALAZZO CHE NON LI VUOLE IN EUROPA.