Gasperini suona il campanello d'allarme:"L'eliminazione dall'Europa deve essere un segnale, serve mentalità vincente"

18.09.2018 05:32 di Luca Ronchi  articolo letto 2037 volte
Gasperini suona  il campanello d'allarme:"L'eliminazione dall'Europa deve essere un segnale, serve mentalità vincente"

«L’eliminazione dall’Europa League non può essere un alibi, anzi per me è stato un campanello d’allarme». Così Gian Piero Gasperini analizza la sconfitta dell’Atalanta: «Dobbiamo riflettere perché in un campionato del genere serve mentalità vincente e in partite così quanto abbiamo fatto è troppo poco — ha detto ai microfoni di Sky — Le difficoltà sui calci piazzati sono evidenti, così come quelle in attacco. C’erano tutti i presupposti per fare meglio, ma non riusciamo a essere incisivi». Gasperini si è poi soffermato sui singoli: «In rosa abbiamo un buon numero di attaccanti. Abbiamo bisogno di trovare equilibri ma il problema resta in area di rigore nonostante la buona prestazione di Zapata — ha rimarcato — La sostituzione di Rigoni? Era in evidente difficoltà: loro partivano spesso in contropiede sui nostri palloni persi a metà campo e poi Ilicic è molto importante per noi». Frecciatina per un contatto Petagna-Ilicic al limite dell’area: «Ero sicuro fosse dentro, poi mi hanno detto che hanno controllato ed era fuori — ha raccontato a Radio 1 Rai — Non so come funziona il Var quest’anno, non ho ancora preso le misure...».