Gasperini:"La condizione fisica non sia un'alibi, sentiamo la pressione. Milan-Caldara? I rossoneri si stanno muovendo molto bene con una squadra giovanissima"

01.08.2018 19:06 di Luca Ronchi  articolo letto 3441 volte
Gasperini:"La condizione fisica non sia un'alibi, sentiamo la pressione. Milan-Caldara? I rossoneri si stanno muovendo molto bene con una squadra giovanissima"

Mister Gasperini alla vigilia di una partita già da dentro o fuori, è costretto prima di tutto a dire la sua sulla trattativa di mercato che ha coinvolto l'ex difensore nerazzurro Caldara, passato al Milan nella maxi trattativa che ha visto il trasferimento a Milano pure di Higuain,

"E' un operazione imprevedibile per le stesse società. E' un giocatore importante, serio, professionale. Si era preparato molto per andare alla Juve e invece giocherà al Milan che è comunque una grande squadra. Tutti contenti"

Al Milan ritrova Conti
"Interessante. C'è pure Kessie. Il Milan sta lavorando bene sui giovani e sul futuro. Juve e Milan stanno operando bene"

 A proposito di mercato, arriva qualcuno dal Genk in mezzo al campo?
"Qui non arrivano certe notizie (sorride). Siamo qui per giocare una partia che ci crea un po' di pressione. Una squadra che all'andata ha ottenuto il massimo, si è difesa bene e hanno concretizzato le uniche due occasioni che hanno avuto"

Trovi qualche analogia con l'anno scorso, per andare a stimolare sul piano motivazionale?
"Li erano i gironi, un altro periodo della stagione. Questi preliminari sono arrivati prestissimo, devo dire che sotto l'aspetto atletico ci siamo presentati bene, non è un'alibi. In questo periodo capita di incappare in queste partite dove i valori si azzerano e gli episodi condizionano il risultato"

Ilicic a casa, Zapata più in forma. Ora che è andato via Cristante chi c'è?
"Freuler è appena rientrato dalle vacanze. Bisogna stringere i denti e andare oltre la condizione fisica non al massimo in questo periodo. Abbiamo giocatori fuori, ma non cerchiamo scuse"

L'insidia più grande?
"L'entusiamo loro dopo il risultato dell'andata. Hanno la possibilità di passare il turno sul loro campo. Si difendono bene con tutti i 10 giocatori e ripartono veloci. Loro sono più avanti di noi, ma noi dovremo essere più precisi"