Gasperini:"Sono soddisfatto, ho visto giocare la squadra come volevo"

27.09.2018 05:29 di Luca Ronchi  articolo letto 1507 volte
Gasperini:"Sono soddisfatto, ho visto giocare la squadra come volevo"

«Sono soddisfatto della prestazione, la squadra ci ha provato fino alla fine dimostrando di star bene. Non ho nulla da rimproverare ai ragazzi». Nonostante lo 0-0 interno contro il Torino, Gian Piero Gasperini preferisce vedere il bicchiere mezzo pieno: «Perché la voglia non è mai mancata e aggiungo una cosa: ai punti, avremmo meritato qualcosa in più». 

"Queste sono altri tipi di partite, i tempi e gli spazi sono ridotti ed è difficile giocare con due squadre che corrono e pressano così. Anche sotto l'aspetto tecnico abbiamo fatto qualcosa di buono, su questo continuiamo".

Questa sera è mancato soltanto il gol? "Penso che sia stata una buona partita, grande intensità e grande voglia da parte dei ragazzi. Non era facile, il Torino è una squadra difficile da superare. Il risultato non è il massimo, ma abbiamo fatto una prestazione migliore rispetto alle ultime gare".

Rispetto alla gara di San Siro contro il Milan, Gasperini ha cambiato 4 uomini. Uno degli esclusi è stato Pasalic: «È entrato al posto di Freuler ricoprendo lo stesso ruolo. Può tranquillamente giocare in quella posizione, non vedo problemi». Su Ilicic, ancora alla ricerca della miglior condizione: «Ha bisogno di giocare, solo così arriverà al top della forma. Il fatto che stia iniziando a mettere minuti nelle gambe è già importante. È l’unico ancora indietro, gli altri stanno bene».

«Create varie occasioni per sbloccarla. Abbiamo messo in campo molta aggressività, purtroppo persiste il problema della poca cattiveria davanti alla porta. In questo dobbiamo migliorare, ma non serve essere delusi. Forse per la prima volta in questa stagione abbiamo giocato come vorrei. Gomez, Rigoni e Zapata hanno avuto molte chance. L’unico rammarico è il risultato, tutto il resto va bene». Focus sull’attaccante colombiano, alla ricerca del primo gol in A con l’Atalanta. Il Gasp, però, lo difende: «Non mancano solo le sue reti, ma quelle di tutti. Ma sono convinto che arriverà presto il suo momento, ieri mi è piaciuto ed è in netta crescita». Poche parole, infine, sulla trasferta Fiorentina: «In questo momento è impossibile considerarla una sfida da l’Europa».

DE ROON:"Prestazione buona, dobbiamo insistere su questa strada. In questo momento facciamo fatica a segnare, ma credo sia questione di tempo. Dobbiamo ritrovare fiducia, solo questo». Domenica Dea a Firenze: «Ci penseremo da oggi, loro sono un’ottima squadra. Poi affronteremo la Sampdoria in casa. Se vogliamo tornare in Europa dobbiamo vincere partite come queste».