Gasperini:"Un pareggio discreto che tiene aperta la qualificazione". Mancini deluso:"Ci è mancata precisione" Gomez:"Aggiustiamo la mira"

24.08.2018 05:43 di Luca Ronchi  articolo letto 2098 volte
Gasperini:"Un pareggio discreto che tiene aperta la qualificazione". Mancini deluso:"Ci è mancata precisione" Gomez:"Aggiustiamo la mira"

Uno 0-0 agrodolce, per l’Atalanta, che non riesce a guadagnare vantaggio sul Copenaghen nella partita d’andata dell’ultimo turno preliminare. È la sensazione che traspare anche nelle parole di Gian Piero Gasperini al termine della partita: Il risultato non è né positivo né negativo. L’atteggiamento mi è piaciuto, sapevamo che la partita decisiva si sarebbe giocata in Danimarca. La partita è stata buona, possiamo far bene nella sfida di ritorno. Di certo se arriviamo a tirare in porta 19 volte dobbiamo segnare, ma capisco che possa esserci un po’ di stanchezza visto che abbiamo giocato tre giorni fa. La settimana prossima ci arriveremo sicuramente meglio”.

"La difficoltà è la continuità di partite, il cambio di clima, il restare sempre concentrati su partite da dentro e fuori. Ora in una settimana ci giochiamo tanto"

Su Rigoni: “In Europa sappiamo che non può giocare i preliminari, domani si aggregherà a noi. Lo possiamo utilizzare in campionato, in modo da colmare il vuoto lasciato da Ilicic. I ragazzi hanno comunque fatto un’ottima partita e sono soddisfatto. Ci piacerebbe avere un’altra chance in Europa League, il nostro obiettivo ora è centrare la qualificazione alla fase a gironi, poi vedremo”.

Su Ilicic: “È uscito dall’ospedale, ma gli serviranno ancora 2-3 settimane per recuperare, poi potrà unirsi alla squadra. Ciò che conta è comunque si facciano passi in avanti per il recupero”.

Sul campo in condizioni critiche (eufemismo): «Il problema è anche del Sassuolo che ci ospita, quindi non voglio attaccarmi a questo, hanno fatto di tutto per migliorare il terreno. Ci teniamo ad arrivare alla fase a gironi, questo pubblico in Europa si esalta. Pensavamo di esserci già (questione Milan, ndr ), peccato: così vanno le cose. Il traguardo principale in questo momento è qualificarsi. Lo 0-0 non è così brutto, conterà segnare in trasferta e fare quanto di buono fatto stasera. L’ambiente e il fattore campo incidono, ma abbiamo dimostrato di avere le nostre opportunità. La squadra ha tenuto bene il campo. Il Copenaghen è una squadra offensiva e lo ha dimostrato quando ha potuto nel primo tempo, noi glielo abbiamo impedito».

Gasp spiega così la sostituzione di Zapata per Pasalic: «Non posso commentare ogni cambio, ho fatto una scelta più offensiva. Le mie decisioni sono lineari, lampanti, in base agli allenamenti. In questo periodo della stagione posso dire che la squadra ha testa e lucidità. Nemmeno i danesi mi sembravano così freschi nel finale mentre i miei sono stati encomiabili».

Il rischio del doppio impegno: «Sono dispiaciuto perché nonostante tutto ci stava qualche gol e il morale sarebbe stato diverso. Lunedì la Roma, evidente che la nostra testa sia più sul Copenaghen. Se devo scegliere, punto al passaggio del turno in Europa League».

MANCINI DELUSO Ha ritrovato il posto al centro della difesa, ma questo ovviamente non gli basta. Dice Gianluca Mancini: «C’è l’amarezza perché abbiamo costruito noi la partita, abbiamo gestito la gara. Questo pareggio non può andarci bene. Prima pensiamo alla Roma, poi al ritorno. Magari il campo ci ha penalizzato, ma non è una scusa perché all’inizio abbiamo anche giocato palla a terra».

Dopo il pari per 0-0 contro il Copenhagen nell'andata dei playoff di Europa League, Alejandro Gomez ha commentato la prestazione dell'Atalanta attraverso il microfono di Sky Sport. “Abbiamo giocato bene, abbiamo concesso quasi nulla. E' mancato il gol che in altre gare abbiamo fatto, nelle ultime partite abbiamo segnato tanto. Cosa fare al ritorno? Loro hanno concesso tanto, non so quante volte siamo arrivati in porta. Bisogna aggiustare la mira e fare gol, sono fiducioso per il ritorno. Siamo superiori, l'abbiamo dimostrato. Su questo campo è difficile giocare a calcio, noi l'abbiamo fatto. È mancato solo il gol”, le parole del Papu al termine della sfida disputata al Mapei Stadium di Reggio Emilia.