I Percassi pensano solo a fare cassa? Bilancio in attivo ma sul filo tra ricavi e uscite

26.03.2018 15:48 di Luca Ronchi  articolo letto 2652 volte
I Percassi pensano solo a fare cassa? Bilancio in attivo ma sul filo tra ricavi e uscite

C'è chi senza sapere nemmeno fare la tabellina del 2, vorrebbe intromettersi nei conti enormi della  gestione di una società di calcio come l'Atalanta. "Con tutto quello che si è incassato, non ha speso negòt". Non è proprio così. L'Atalanta sta bene, ma non naviga certo nell'oro degli sceicchi arabi, con un equilibrio di bilancio che potrebbe saltare da un momento all'altro. 

Ancora un esercizio in equilibrio: utile di 257mila euro nell’ultimo bilancio pubblicato, relativo all’anno solare 2016. Il fatturato cresce di una decina

di milioni fino a quota 60,6 grazie ai diritti tv (+7) e alle sponsorizzazioni (+2), ma crescono anche i costi (da 73,9 a 78,9). Il virtuosismo contabile lo dà il mercato: plusvalenze nette di 22,3 milioni (9,3 De Roon, 8,4 Grassi) e nel bilancio 2017 verranno registrate quelle ricche di Caldara e Gagliardini. L’obiettivo del club, per il futuro, è di «confermare il sostanziale equilibrio della gestione economica e finanziaria».