Ilicic imbarazzante:"Resto solo con una rosa di 30 giocatori di qualità e per vincere". Ricatto inaccettabile, ma i tifosi strisciano ai suoi piedi.

06.06.2019 16:36 di Luca Ronchi   Vedi letture
Ilicic imbarazzante:"Resto solo con una rosa di 30 giocatori di qualità e per vincere". Ricatto inaccettabile, ma i tifosi strisciano ai suoi piedi.

PREMESSA- Leggete tutti l'intervista rilasciata da Ilicic all'estero, dove chissà perchè la lingua diventa sempre più sciolta. Poi prego i talebani, terrapiattisti, di chiudere il blog e continuino a leggere il mio commento i non azzerbinati. A vostro rischio e pericolo, io vi ho avvertito. 

Josip Ilicic vuole spiccare il volo. Ed è pronto a lasciare l'Atalanta. Il trequartista degli orobici, punto di forza della squadra di Gasperini, ha rilasciato una lunga intervista a Ekipa24, portale sloveno, nella quale spiega le sue intenzioni per il futuro: "Non sono più giovane. Il mio manager si occupa degli interessi nei miei confronti. Rimanere all'Atalanta ? Sì, a patto di essere forti. E sto parlando di un rafforzamento che ci fa lottare per i piani più alti. Voglio giocare per questo. Se l'Atalanta me lo permetterà, sarà contento di restare. Altrimenti, sono pronte a nuove sfide". 

AMBIZIONE - "Capisco Percassi che vuole la mia permanenza. Ho letto le sue dichiarazioni, ha confermato l'allenatore, sono contento, tutto voglio tenermi. Ma esista un ma. Ci sono due parti da accontentare, e io non ho più molto tempo davanti a me per giocare ad alto livello. Devo capire, devo pensare al futuro. Devo ottenere il massimo possibile dalla mia carriera". 

LE RICHIESTE - "Quest'anno abbiamo giocato con 13 giocatori e non è la situazione che voglio, che permette di puntare in altissimo. Voglio una squadra di 30 giocatori di alta qualità. Non so cosA accadrà, ma ho offerte di top club, di club che mi interessano. Non ho detto sì a nessuno, non ho detto no a nessuno".  SUL NAPOLI - "Hanno scritto che ho accettato? Se accetti firmi e io non ho firmato nulla, si sta solo parlando. Nei prossimi giorni il mio agente incontrerà l'Atalanta, capirà quelli che sono i loro piani. E lì saprò cosa sarà meglio per me". 

IL FUTURO - "Voglio rimanere in Italia. Questo è il mio obiettivo, ciò che desidero. Sono interessato solo ai migliori club e sono pochi, vedendo la classifica, quelli che sono arrivati più avanti dell'Atalanta. I nomi? I giornali italiani stanno facendo un buon lavoro (si è parlato di Napoli, ndr). La Juve? Mai stata nominata, perché la Juve agisce in maniera differente e non la darei mai ai media... Non so quali siano i suoi piani, ma... basta, ho detto che non faccio nomi. Voglio giocare la Champions League, non mi interessa niente di tutto il resto. La Liga? In molti mi hanno chiamato, dicendomi che è il mio calcio, che sarei un Dio lì. Ma mi sono abituato così bene all'Italia che non cambierei mai. A meno che non ci sia un'offerta che non può essere rifiutata. Sappiamo di cosa stiamo parlando, vero?". 

COMMENTO BERGAMONERAZZURRA..... NON PER TUTTI

NEI PANNI DI ILICIC- Il giocatore ha ragioni da vendere quando dice che non è più giovane e non gli resta molto tempo per poter vincere qualcosa. Come dico sempre, cercando di farlo capire anche ai talebani nerazzurri, ai giocatori e allenatori della vostra maglia, colori e curva, non gliene fotte un cazzo, ZERO! Sono imprenditori di se stessi e si innamorano di chi gli permette di vincere e guadagnare di più. Difficile da capire?

RIMANERE SOLO SE...- Qui iniziano i problemi e l'incazzatura di chi legge le cose in modo obiettivo, mettendosi nei panni di una società che in 9 anni ha portato l'Atalanta a risultati inimmaginabili per chiunque. Questo Ilicic è arrivato all'ultimo minuto, ha giocato si e no 15 partite su 38 in modo degno e pretende ora che l'Atalanta superi lo straordinario risultato dell'anno scorso. Se vuoi vincere lo scudetto o la Champions, prego, quella è la porta, grazie e a mai più esaltato. 

SE OGGI E' qui a 32 anni a chiedere la possibilità di andare a giocare in un top team, la colpa è solo sua che per tutta la carriera ha giocato solo quando ne aveva voglia lui. L'Atalanta l'ha fatto entrare nella storia della società e lui per tutta riconoscenza cosa fa? Alza la posta, quando sa benissimo che è impossibile fare meglio il prossimo anno. Se poi pensate di vincere lo scudetto, mi arrendo. 

30 GIOCATORI DI QUALITA'- Anch'io vorrei 10 fighe per me, ma nella vita bisogna saper riconoscere i propri limiti e il detto "volere è potere", è una grande, colossale, fotonica cazzata. Moltissime cose non dipendono da noi, per cui se vuoi 30 giocatori di qualità, vai a bussare la porta del Real Madrid, Barcellona, PSG, City, magari un posto in cucina te lo trovano pure. 

E' CHIARO CHE QUESTA richiesta, è un RICATTO BELLO E BUONO PER METTERE LA SOCIETA' SPALLE AL MURO E fossi in Percassi (per fortuna per l'umanità non lo sono), oggi Ilicic sarebbe già fuori da Zingonia a calci in culo. Ma io non sono un talebano atalantino leccaculo, a cui piace fare il gay con il culo degli altri. Facile mettersi dalla parte di Ilici che pensa solo a se stesso, grattando la pancia ai tifosi, senza però fare i conti tutti i giorni con dei bilanci aziendali. 

OFFERTE TOP CLUB?- Mi viene da ridere.... Dai facci i nomi di questi top club. Il Napoli? Uhhhhh un toppone che esce ai gironi di Champions e prende ogni anno 3839390 punti di distacco dalla Juve. Se vuoi vincere, a naso, non mi sembra la piazza migliore per farlo. Real Madrid? Può essere che nei 300mln che investirà, magari 2 denari li spende per Ilicic, si sa mai che si frattura il polso l'autista. Detta così, sembra come quel tipo che dice alla fidanzata:"Guarda che per te ho rinunciato a mille fighe", poi senza di lei, diventa uno smanettone. 

AGENTI E PIANI- Quando leggo queste cose divento matto. "Incontrerò la società per capire le loro intenzioni". Ma porca maiala, cosa vuole che vi dicano a parole? "Guarda, l'anno prossimo prenderemo Moscardelli e faremo di tutto per andare in B". Dai cristo, posso dire di avercelo come Rocco a una che non mi caga nemmeno di striscio, ma se per sfiga mi dice di si, sono nella merda. Diranno che vogliono essere competitivi in campionato e non sfigurare in Champions, ma non certo che punteranno allo scudetto o alle semifianli di CHampions. Magari a quelle dell'Europa League se non si arriverà ultimi nel girone.

Questa cosa, mi ricorda molto la situazione allenatore, con la differenza che Gasperini ha davanti a se ancora qualche anno per andare ad allenare una big e per lui, quello che ha fatto all'Atalanta, è già come aver vinto uno scudetto, ma Ilicic se vuole vincere in Italia, può andare all'Inter con Conte o alla Juve, ma se il Napoli fa fatica a spendere 50mln, difficile che possa combinare qualcosa di diverso rispetto agli ultimi 10 anni. 

SAPPIAMO DI COSA STIAMO PARLANDO?- Alla fine Ilicic dice di voler restare in Italia, salvo un'offerta dalla Spagna e per la precisione dal Real o Barcellona. Bene, auguri. 

NON TENERE GLI SCONTENTI- So che tutti ora applaudiranno le parole di Ilicic, ma ormai ho fatto l'abitudine ad essere da solo a pensarla in un certo modo, sta di fatto che le parole di Ilicic sono uno schiaffo alla società Atalanta, alla sua storia, alla sua tifoseria che non ha mai fatto voli pindarici e si è sempre affezionata a gente dai piedi di ferro ma che davano il cuore in campo. Gente come Ilicic, meglio perderli che trovarli. Intanto diciamocelo, un giocatore di 32 anni che fa 15 partite ottime all'anno, ne trovo a vagonate in giro per il mondo, più giovani e molto più umili. 

Poi spero sia servito da lezione il caso Spinazzola ma anche altri casi nel mondo del calcio, dove trattenere giocatori scontenti, c'è solo da perderci.