L'Atalanta vince contro il Novara, ma domani c'è la partita per lo stadio al Tar. Rischio slittamento.

 di Luca Ronchi  articolo letto 2314 volte
Fonte: bgtv
L'Atalanta vince contro il Novara, ma domani c'è la partita per lo stadio al Tar. Rischio slittamento.

Finisce 1 a 0, con gol del difensore Gianluca Mancini (grande acquisto), l'amichevole contro il Novara disputata nel pomeriggio a Zingonia, ma la vera partita che tutti i tifosi e in società stanno aspettando, è quella che si giocherà domani al Tar in merito al bando per la ristrutturazione dello stadio. 

Decideranno sulla sospensiva dell'efficacia dell'aggiudicazione dello stadio di Bergamo richiesta dall'AlbinoLeffe, ma non prenderanno decisioni nel merito almeno per ora. La partita si gioca al tribunale di Brescia dove Comune di Bergamo, Atalanta e AlbinoLeffe erano tutti presenti con i loro legali di parte. Se la richiesta di sospensiva sarà respinta, l'Atalanta vincitrice del bando per l'alienazione dello stadio di Bergamo potrà provvedere al rogito dello stadio il 10 Agosto saldando a Palafrizzoni entro i 90 giorni previsti gli 8 milioni 600 mila euro presentati nell'offerta, da cui verranno detratti i 2 milioni e 260 mila euro che la società nerazzurra ha già speso per i lavori di restyling nel 2015. Se la richiesta di sospensiva sarà invece accolta, allora il bando sarà sospeso e bisognerà capire quindi se l'Atalanta avrà comunque i tempi tecnici necessari per portare avanti il proprio cronoprogramma per i lavori di riqualificazione dell'impianto e dell'area circostante che dovrebbero iniziare nell'estate del 2018.