L'attaccante lo decide Gasp: Pavoletti in pole, ma il Cagliari dice no. Un altro obiettivo del Sassuolo se parte Djimsiti. Una raffica di nomi nuovi, spunta (l'ex) gioiellino del Rel Madrid. Veretout sogno impossibile

13.06.2019 06:10 di Luca Ronchi   Vedi letture
L'attaccante lo decide Gasp: Pavoletti in pole, ma il Cagliari dice no. Un altro obiettivo del Sassuolo se parte Djimsiti. Una raffica di nomi nuovi, spunta (l'ex) gioiellino del Rel Madrid. Veretout sogno impossibile

Leonardo Pavoletti è il grande obiettivo per l’attacco dell'Atalanta. Secondo quanto raccolto dalla redazione di TuttoMercatoWeb.com, fonti vicine al club orobico raccontano di contatti in corso in queste ore tra i nerazzurri e il Cagliari per sondare il terreno in vista delle prossime settimane. L'Atalanta farà di tutto per regalare il centravanti a mister Gasperini.

Dopo gli interessamenti degli ultimi giorni per Duncan e Consigli, l'Atalanta ha messo nel mirino un altro giocatore del Sassuolo. Si tratta del difensore Gian Marco Ferrari, con i nerazzurri che vorrebbero acquistarlo per completare il pacchetto difensivo da consegnare nelle mani di Gasperini. A riportarlo è Sky Sport.

PAVOLETTI- Sartori vorrebbe Muriel, Gasperini sogna Pavoletti da 2 anni, io.... no io non c'entro nulla, ma sapete già la mia preferenza. Il problema è che il Cagliari ha risposto con un secco no ai nerazzurri. Ora da tifosotti comincerete ad offendere i pecoroni sardi che giustamente non si vogliono privare del loro attaccante migliore, cosa che fanno tutte le società, ma come in tutte le società, alla fine sarà il giocatore a decidere. La palla passerà a Pavoletti che di fronte alla Champions League, non sarà sicuramente indifferente. Questo è il mercato, come l'Atalanta dice no per Gasperini, Ilicic e Gomez, non si capisce perchè le altre squadre dovrebbero stendervi tappeti rossi, mistero tutto nerazzurro. 

FERRARI- Il difensore del Sassuolo è l'altro obiettivo dei nerazzurri, ma da quel che mi risulta è più un interesse precauzionale in caso di partenza di Djimsiti. La pista Consigli sembra tramontata e non si vede il motivo per cui l'ex nerazzurro debba venire a fare panchina a Bergamo. 

VAVRO- Non c'è solo la Roma su Denis Vavro, esplicita richiesta di Fonseca. Secondo quanto riferito da sport.sk il difensore centrale del Copenaghen, classe '96, è infatti seguito anche da Atalanta e Sampdoria.

INGLESE- Resta viva, invece, la pista Inglese, in uscita dal Napoli. Il club azzurro non lo cederà ancora in prestito, pero', e vuole monetizzare dalla cessione del calciatore che bene ha fatto la scorsa stagione con la maglia del Parma. La richiesta di De Laurentiis è di 20 milioni di euro, resta da battere la concorrenza del Bologna. 

UNA RAFFICA DI NOMI NUOVI- Detto nei giorni scorsi di Lucas Silva. L'Atalanta torna alla carica per il giovanissimo Dele-Bashiru nigeriano svincolato del Manchester City. Sempre per il centrocampo, de Roon ha segnalato il suo connazionale Michel Vlap 22enne dell'Heerenven.

Altri voci raccolte dall'Eco di Bergamo, sono quelle di Tokoz del Besiktas ma soprattutto Martin Odegaard  che sembrava il nuovo Messi norvegese, poi si è un po' perso tra un prestito all'Herenven e Vitesse. 

Prendiamo atto, ma fare mercato così, sono bravi tutti. Comunque attenzione alla pista Verdi, se dovesse andare al Torino, potrebbe liberare Iago Falque, questo lo dico io, una cazzata al mese lasciatemela dire anche a me, come il rinnovo di Gasp, gli obiettivi in casa Sassuolo, Muriel a gennaio prima di finire alla Fiorentina, Ibanez a gennaio, Conte all'inter scritto a marzo e su Sarri alla Juve ne verranno fuori delle belle, ma per i retroscena c'è sempre tempo qualche mese. Certo che se una società caccia via un allenatore che al primo anno vince l'Europa League e si qualifica in Champions, ha seri problemi mentali peggio di Zamparini. 

OPINIONI- Oltre alla cronaca, qui si fa pure opinione, quella che irrita tutti i tifosi che non sopportano il pensiero libero, ma vi ho detto milioni di volte di non aprire il blog, se lo fate, vuol dire che vi piace rosicare.

L'Atalanta potrebbe prendere Muriel a 15mln, cedere Zapata e con la differenza andare pure su Pavoletti, non è esclusa la doppia operazione, ma sul mercato la Juve ha messo un certo Mose Kean, un 19enne che potrebbe tra 2 anni valere 50mln. Sul giocatore si è mosso  l'Everton, perchè non farci un pensierino?

Per quanto riguarda Inglese, sarebbe una truffa cedere ai 20mln chiesti dal Napoli, ma come fa Percassi, De Laurentiis spara 100 per poi magari ottenere 80. Nessuno ce l'ha su con voi, tranquilli, ognuno fa i suoi interessi, incredibile vero? Per i terrapiattisti il mercato mondiale, gira intorno all'Atalanta, Hazard era indeciso tra Real e Atalanta, ma il palazzo l'ha spedito in Spagna....

Sono miei idee, non c'è nulla, io odio l'Atalanta e sparo cazzate.

TRAORE- La Juve ha preso Traore dall'Empoli e avrebbe dovuto girarlo al Sassuolo, ma nelle ultime ore si è inserito il Cagliari e molto probabilmente il giocatore che tutti davano al Genoa o alla Fiorentina, finirà in Sardegna. E l'Atalanta? Ci ha provato a prenderlo, pure in prestito, ma la Juve ha preferito mandarlo in una squadra medio piccola per farlo giocare. Capito come considerano l'Atalanta? Un Traore qualche anno fa a Bergamo avrebbe giocato pure zoppo, oggi sarebbe un'alternativa, ma voi siete impegnati sui complotti e il palazzo che non vuole Pavoletti all'Atalanta perchè date fastidio..... 

VERETOUT- Sul centrocampista francese è piombato il Milan e senza che nessuno si offenda, per un professionista, il Milan avrà sempre mille volte più appeal rispetto all'Atalanta sotto tutti i punti di vista. L'Atalanta in Champions o in queste posizioni di classifica, può essere un fatto di qualche anno come l'Udinese, il Milan, l'Inter, Roma, Napoli, Juve, partono ogni anno con obiettivi minimi di entrare in Champions. Poi chiaro che tra il dire e il fare c'è di mezzo il campo, ma tra ingaggio, brand, visibilità mediatica, ambizioni, un giocatore è chiaro che tra Milan e Atalanta sceglierà sempre i rossoneri. Questo è un dato di fatto, ovviamente nessuno di voi sarà d'accordo, ma ormai sono abituato. Da quando non vedo più la trasmissione del lunedi sera e non seguo più i social, giuro che si vive molto più rilassati senza incazzature date dai terrapiattisti.