L'Inter truffata da una piccola. Violato il protocollo. Ennesimo schiaffone ai complottisti. Toro infuriat, Valeri gli frega la partita. Maran, chiedete scusa.

17.09.2018 07:12 di Luca Ronchi  articolo letto 2569 volte
L'Inter truffata da una piccola. Violato il protocollo. Ennesimo schiaffone ai complottisti. Toro infuriat,  Valeri gli frega la partita. Maran, chiedete scusa.

L'Inter cade clamorosamente in casa contro il neo promosso Parma che ha dimostrato di giocare un bel calcio, con idee chiare, a differenza del Frosinone che viene in A per pogliarsi i soldi dei diritti tv e poi tornarsene in B a fare la Juve della serie cadetta

Però all'Inter manca un rigore clamoroso per fallo di mano in area di rigore di Di Marco su tiro di Perisic. Non solo, pure sul gol, c'è un fuorigioco di un giocatore del Parma non visto. No Var, ma così viene violato il protocollo perchè il collega dell'arbitro il collega non gli suggerisce di andare al video. 

Ennesimo schiaffone ai complottisti atalantini per cui l'Atalanta perde con le grandi per colpa del Var. 

LA GIORNATA NERA DI VALERI VIZIATO ANCHE L’1-0 FRIULANO

All’11’ Iago scodella in area per Berenguer che con un colpo di testa alla Graziani beffa Scuffet. Ma l’assistente Caliari ha alzato la bandierina e l’arbitro Valeri ha fischiato un attimo prima che la palla finisse in rete, impedendo al Var di intervenire. Il fuorigioco è inesistente, la tecnologia non può scendere in campo. Al 28’, dopo un prolungato contatto con Fofana, Meité perde palla (nella foto) e avvia il contropiede dell’Udinese che De Paul conclude in rete. C’è più di un sospetto che nella parte finale del suo intervento, il giocatore dell’Udinese tiri giù il braccio dell’avversario, sbilanciandolo. Dalla room var indicano di convalidare il gol. I dubbi però restano.

QUESTI sono gli errori per cui infuriarsi, senza comunque parlare di complotti come fate voi e i napoletani.  Voi che avete pianto per un anno per un fuorigioco di Mertens di un nano millimetro. 

MARAN- L'anno scorso, moltissimi tifosi dell'Atalanta hanno offeso, denigrato e sfottuto Maran quando allenava il Chievo (per altro sempre salvo), per come faceva la squadra. Male? Si, vero, ma quella era la squadra e lui si adattava. Ora che ha a disposizione un Cagliari con giocatori dotati di buona tecnica e un Barella gigantesco, i rossoblu di Maran, accusato da voi di essere troppo difensivista, gioca un bel calcio, propositivo, offensivo e pragmatico. Non a caso è venuto a vincere a Bergamo e ieri sera, dopo 20' poteva tranquillamente essere in vantaggio di 2 gol se il tiro di Barella non fosse finito sul palo. 

Abbiate rispetto del lavoro altrui che nemmeno Gasperini, con 11 dopolavoristi in campo, farebbe miracoli. 

GATTUSO- A proposito di allenatori, ascoltatevi le interviste di Gattuso nel dopo partita. Mai una scusa, mai banale, sempre obiettivo, arrivando addirittura a dire chi ha giocato male parlando dei singoli suoi giocatori. Un signore, un esempio di sportività enorme. Vero Gasp?