La Curva protesta contro l'Eco sul nulla. Falsità infamanti, vi vogliono utilizzare per loro interessi. Ecco la verità dei fatti

 di Luca Ronchi  articolo letto 2150 volte
La Curva protesta contro l'Eco sul nulla. Falsità infamanti, vi vogliono utilizzare per loro interessi. Ecco la verità dei fatti

La Curva Nord, ha lanciato il seguente appello in rete:

"In occasione di Atalanta - Bologna la Curva Nord, stanca di questo atteggiamento "arrogante e presuntuoso" da parte dell'Eco di Bergamo nei confonti della Tifoseria ed ora anche verso il nostro allenatore, *INVITA TUTTI a portare e strappare all'ingresso in campo delle squadre una pagina di questo giornale.* 

L'aver creato l'ennesima, inutile ed inventata polemica, in questa emozionante stagione deve essere motivo per TUTTI i tifosi per dimostrare che l'Atalanta merita rispetto, la sua Tifoseria merita rispetto ed anche il nostro Allenatore merita rispetto e non attacchi gratuiti e personali da chi, dall'alto di un pulpito crede di poter giudicare chiunque"

NON C'è UNA PAROLA, DICO UNA CHE RISPECCHI LA REALTA'!

Se volete seguire la protesta come caproni fatelo, ma sappiate che state buttando il vostro cervello in pasto a 10 dementi che hanno da sempre un contenzioso con l'Eco, perchè non gli lecca il culo, contrasta la violenza (è un peccato?), ne gli dà spazio come altri organi d'informazione.

Sulla vicenda GASPERINI, i fatti sono questi: Matteo Spini ha saputo (è un giornalista, fa il suo mestiere), alcune cose da fonti piuttosto accreditate, ma giustamente ha voluto approfondire la situazione e non avendo la certezza al 100% della notizia, ha preferito non pubblicarla. 

CAPITO? Potevano fare gli sciacalli e gettare la bomba, invece non l'hanno fatto, mentre Gasperini ha fatto un teatro in sala stampa, basato sul nulla, tant'è che la stessa società, si è detta profondamente in imbarazzo:"Noi non cacciamo nessuno dalla sala stampa", hanno fatto sapere.

DUNQUE NESSUNO E' STATO INFAMATO, PERCHE' LA NOTIZIA NON ESISTE, NON E' USCITA! Mi sapete dire quale sarebbe? No, per cui protestate per cosa? Piuttosto è Gasperini che ha voluto fare il fenomeno, facendo uscire un caso che nessuno avrebbe saputo, se non l'avesse reso pubblico lui stesso. 

ATTENZIONE, NON FATEVI MANIPOLARE, Non date credito a 20 dementi a cui stanno togliendo la terra sotto i piedi con daspo, diffide e arresti domiciliari. Facciamo vincere il tifo sano, una curva basata sul tifo vero, sui colori, sulla convivenza civile e l'amicizia. L'Eco, in teoria, dovrebbe essere un giornale neutro (non tutti i lettori sono atalantini), ma non lo è, stende tappeti rossi all'Atalanta e chi dice il contrario dice balle. Fatevi un giro in altre città e scoprireste i veri organi d'informazione "infamanti".

Occhio alle strumentalizzazioni!