La verità sta emergendo. Come al solito niente è come sembra: un malinteso non un attacco premeditato. Continua il valzer delle balle della setta degli incapucciati. Testimonianza di un poliziotto, ma per l'opinione pubblica sono già colpevoli

06.03.2019 06:36 di Luca Ronchi   Vedi letture
La verità sta emergendo. Come al solito niente è come sembra: un malinteso non un attacco premeditato. Continua il valzer delle balle della setta degli incapucciati.  Testimonianza di un poliziotto, ma per l'opinione pubblica sono già colpevoli

Secondo la questura di Firenze, al McDonald's c'erano tifosi della Fiorentina, ma non ultras pronti a fare la guerra. Una pattuglia della Polizia vede sul primo pullman (quello del bestiame più infuocato del direttivo della Curva), molti ultras con il cappuccio della felpa calato sulla testa, qualcuno è con la cintura in mano, tanti viaggiano in piedi, appoggiati ai finestrini. 

Anche in ambienti della tifoseria atalantina confermano che sul primo bus:"I supporter viaggiavano con l’adrenalina a mille". Poi, finito l'allarme agguati, la tensione si è sciolta. Solo a scrivere certe cose c'è da rimanere scioccati. Pullman che si trasformano in blindati con teppisti pronti a intervenire contro l'assalto nemico. Stiamo parlando di calcio? Un carico di bestiame da portare direttamente al Parco delle Cornelle e lasciarlo li fino alla prossima partita. E' il loro habitat naturale.

Vedendo uno dei pullman rallentare, la polizia si sarebbe allarmata e, temendo che gli ultrà bergamaschi volessero scendere e scontrarsi con i viola, avrebbe deciso di intervenire. Un equivoco che utilizzando lo stesso linguaggio ultras, si potrebbe chiudere con uno "scusa", parola magica con cui la setta degli incappucciati,  vorrebbe debellare pure la guerra nel mondo. Però c'è da alimentare la sete di vendetta di chi per 20 anni ne ha fatte di ogni e per un equivoco ora chiede la ghigliottina, c'è da sfamare politici in cerca di visibilità, giornali che aumentano le copie giornaliere anche se per fortuna, l'Eco ha tolto la notizia dalla prima pagina. Tra il quotidiano dei tifosi civili e gli ultras, c'è sempre stata la guerra, però ora chiedono che non si abbassi l'attenzione mediatica. Capito i furbacchioni? Quando gli fa comodo, chiedono di non abbassare l'attenzione mediatica, però se fai cronaca sul boccia, prendono a testate un giornalista come il povero Scarpellini. 

In attesa di sapere come sono andati i fatti, con politici che in vista delle elezioni comunali ed europee stanno facendo la corsa a difesa degli ultras, ci sarebbe pure la versione della Polizia che giornali, tv, persone comuni, hanno già bollato come bufale. Sarà, però dopo 20 anni di guerriglie e di gente incappucciata, qualche legittimo dubbio può venire e dal racconto, si rafforza la mia sensazione che per colpa dei soliti noti, ci sono andati di mezzo anche persone che con la violenza non c'entrano nulla. Più che prendersela con la Polizia, lottate per chiedere l'eliminazione fisica di questi rifiuti tossici dal vostro stadio, dalla vostra città e dalla vostra squadra. Libertà dagli ultras (violenti!)

"Luca,In poche parole i due pullman (quelli del direttivo ultras), mentre attraversavano Firenze si sono staccati dal corteo (forse in cerca di qualche gruppetto viola), poi un equipaggio nostro li ha riconciliati nel corteo e mentre erano in prossimità del casello, hanno cominciato a rallentare quasi per fermarsi . Quindi questa volta il funzionario con una squadra del Reparto li ha bloccati per capire cosa stesse succedendo. Il Funzionario della questura (in abiti civili) insieme al caposquadra del Reparto sono saliti sul primo pullman e subito hanno trovato davanti a loro gente travisata che hanno subito chiuso la porta anteriore del pullman per non farli scendere e li hanno presi a calci e pugni. I colleghi della squadra del Reparto restati fuori per dare aiuto al funzionario e al caposquadra, hanno dovuto aprire ( forzando e danneggiando la porta del Pulman) e salendo su di esso sono ovviamente venuti a contatto con gli ultras"

"Questo è quello che mi hanno riferito quelli del Reparto di Firenze li quella sera . Ma era scontato con non avessero agito così tanto per menare , sapendo che appena sali su un pullman di ultras, oltre a trovare ***** trovi subito dei telefonini pronti a riprenderti"

Verità, fake news? Permettete che lo deciderà un'aula di tribunale e non la pancia dei giornalisti che devono vendere copie (mai vista una strumentalizzazione simile protratta da giorni in 20 anni di guerriglie), i politici in campagna elettorale leccaculo e della società Atalanta che non ha mai mai mai condannato un episodio di violenza ultras e mai espresso solidarietà alle centinaia di agenti feriti, bersagliati da bombe carta chiodate, bottiglie, sassi, cartelli autostradali. Perchè non ci dite i nomi di chi ha assalito il pullman dei tifosi della Juve e il Mini Van dei tifosi della Roma? Svaniti nel nulla? Non fanno vendere i giornali e prendere qualche voto in più? Bravi.  

E' una vergogna la gogna mediatica di gente che vorrebbe la sospensione dal lavoro di questi agenti in attesa di giudizio. Giustizialisti quando si tratta degli altri, garantisti con i teppisti. Poveretti, infami e meschini incappucciati.