"Nerazzurro" e Marco Bucarelli odiano l'Atalanta.... scoprite le 389393830 piccole differenze con Sulas&Company

14.04.2018 07:43 di Luca Ronchi  articolo letto 2818 volte
"Nerazzurro" e Marco Bucarelli odiano l'Atalanta.... scoprite le 389393830 piccole differenze con Sulas&Company

C’è un giornale che adoro particolarmente leggere per gli articoli presenti, per le prese di posizione dei giornalisti che vi scrivono con giudizi e analisi  sempre molto obiettive, senza leccaculismo e per le opinioni espresse che mi trovano quasi sempre d’accordo.

Mi riferisco al “Nerazzurro”, giornale che tutti i tifosi trovano fuori dallo stadio prima delle partite casalinghe dell’Atalanta.

In particolar modo, adoro leggere gli editoriali di Marco Bucarelli, meravigliosi per il suo linguaggio schietto, senza formalismi e leccaculismi, andando spesso contro corrente, o meglio contro la massa capresca delL’Atalanta si ama, non si discute”.

Bucarelli mi fa "incazzare", perché a me servono mesi per abbattere qualche capra, a lui poche righe per sterminare un gregge.

Non voglio togliervi il gusto di leggere il suo pezzo presente sul numero che troverete stasera allo stadio, ma alcuni passaggi sono da orgasmo e mettono al muro tutti quei poveri mentecatti che ti accusano di odiare l’Atalanta o di destabilizzare l’ambiente, se dai una notizia che non gli va a genio.

Mi riferisco alla notizia sul futuro di GASPERINI. I giornalisti duri e puri che devono leccare il culo ai tifosi, ti dicono che “Gasperini resterà al 100%” e non c’è nessuna possibilità che se ne vada. Ecco, Bucarelli, senza giri di parole, gli risponde con poche righe che meritano una standing ovation.

“Parliamoci chiaro, anche perché prendere in giro la gente per un like sui social non mi è mai piaciuto. Chi afferma che Gasperini resterà sicuramente a Bergamo l’anno prossimo, dovrebbe riflettere molto prima di scrivere. Giornalisti, tifosi o addetti ai lavori, nessuno escluso. E QUESTA PREOCCUPAZIONE NON VUOL DIRE NON VOLER BENE ALL’ATALANTA, oppure cercare la polemica: smettiamola per favore di cadere nel patetico con queste affermazioni, o per essere più chiari, di dire “CAZZATE”. Anzi, se proprio devo dirla tutta, come ho sempre fatto, CHI FA VERAMENTE DEL MALE ALL’ATALANTA SONO COLORO CHE CONTINUANO IMPERTERRITI AD ASSERIRE CHE TUTTO VA BENE, CHE GASPERINI è PAZZO DI GIOIA, per come è stato è stato accontentato quest’anno sul mercato… NON ESISTE IL MINIMO PROBLEMA DI VEDUTE TRA IL TECNICO E COLORO CHE GLI HANNO FORMATO LA ROSA”

Poi giustamente elogia come tutti il gioco e la mentalità portata dal mister, ma il concetto deve essere chiaro a tutti. Chi vi dice le cose come stanno, non vi prende in giro, non vuole tenervi all’oscuro di tutto vendendovi fumo, non LO FA perché ODIA L’ATALANTA O VUOLE DESTABILIZZARE CHISSà QUALE CAZZO DI AMBIENTE, lo fa per correttezza d’informazione, per onestà intellettuale e perché non ha bisogno di leccare il culo all’Atalanta o ai tifosi per mangiare!!

E’ così complicato capirlo?? Se non volete essere destabilizzati (manco si parlasse di cambiamenti climatici e fine del mondo), non leggeteci, frega un cazzo a nessuno, anzi, ci fate un favore. Non leggete la Gazzetta che da 2 anni dedica una pagina intera all’Atalanta, ma nonostante ciò viene criticata, come veniva criticata quando come tutte le provinciali, sull'Atalanta si parlava poco o niente. Fate pace con il cervello per favore prima di abbaiare sui social.

BUCARELLI PROSEGUE:Un allenatore come Gasperini, che non ha mai nascosto dietro una finta diplomazia il suo pensiero, il quale esterna il suo dispiacere per la sfumata condivisione di un progetto, se lo fa una volta, può tradursi come uno sfogo in un momento particolare, se lo fa un paio di volte, un malessere radicato, se avviene tre volte c’è da preoccuparsi seriamente anziché minimizzare, volendo fa credere che si è al corrente di tutto. Gran parte dell’Atalanta è già stata fatta, non credete alle favole che si raccontano quando vi dicono che nulla è ancora deciso e niente è stato fatto… ma allora, sarà stato accontentato Gasperini? Sarà stato chiamato in causa sulle decisioni di mercato?...”

Infine Bucarelli, mette a nudo scelte di mercato scellerate, o meglio NON SCELTE DI MERCATO. E questo passaggio è da applausi. E’ da mesi che lo scrivo, ma vengono insultato e accusato di essere contro la società (proprio io che adoro, stimo e ammiro Luca Percassi sotto tutti i punti di vista, per una sequela di motivi non solo legati al calcio…), mentre ora che lo scrive Bucarelli, spero che il concetto, vi entri tra un neurone bacato e uno morto.

”Chi ha continuato ad asserire che una vera punta, capace di fare gol, non sarebbe servita a Gapserini, dovrebbe ricredersi o se non altro riflettere se non è forse questo “compiacimento” nei confronti di chi non l’ha fatta arrivare a generare del male nei confronti della stesa Atalanta. Un po’ come nel volere sostenere le difese di chi non ha fatto arrivare Pavoletti a gennaio, ripete spesso che tanto non gioca nemmeno nel Cagliari… Scusate, prima di finire nelle mani di Gasperini, invece, i vari Petagna, CRISTANTE, Ilicic, arrivavano tutti da campionati stratosferici? Fatemi il piacere”

GRANDE BUC. Vi ricordo che potete seguire una sua trasmissione tutti i lunedi sera su SEILATV canale 216. Ascoltate la voce onesta e obiettiva, non SULAS E I SUOI LECCACULI!