Sboccia una viola in Viola: Sportiello rinasce con Pioli:"La Fiorentina è il treno giusto. Allora non ero scarso..... Ho ritrovato l'entusiasmo" L'Atalanta lo molla definitivamente?

 di Luca Ronchi  articolo letto 2359 volte
Sboccia una viola in Viola: Sportiello rinasce con Pioli:"La Fiorentina è il treno giusto. Allora non ero scarso..... Ho ritrovato l'entusiasmo" L'Atalanta lo molla definitivamente?

Il portiere della Fiorentina: «Forse avevo un po’ perso l’entusiasmo: adesso sono ripartito». Pioli: «È un talento che rischiava di perdersi, mi piace molto la sua freddezza»

«Sportiello mi ricorda Zubizarreta. Senso della posizione, freddezza tra i pali, esplosività». Lo dice Alejandro Rosalen Lopez, il preparatore dei portieri viola. Il paragone è stimolante. Al giochino partecipa lo stesso giocatore: «E io che pensavo di ricordare Zoff». Sorridono tutti. Marco Sportiello è una delle note positive di una Fiorentina che ha esposto il cartello «lavori in corso». «Abbiamo recuperato un talento che rischiava di perdersi – osserva Pioli –. Di lui mi piace la freddezza. A proposito, gli devo ordinare di evitare in futuro colpi di tacco. In situazioni di emergenza preferisco vedere la palla spazzata in tribuna». Il portierone ascolta attento. «Non è la prima volta che dribblo un avversario ma ha ragione il mister, basta giochini alla Messi». Nella sala stampa dello stadio Alvalade di Lisbona, dopo la sfida con lo Sporting, c’è un angolo di Fiorentina che guarda con ottimismo al futuro. Quella di Sportiello è stata una scommessa di Corvino. Prestito per 2 anni con diritto di riscatto a poco più di 6 milioni. Condizioni ottimali per il club viola. L’Atalanta, che voleva togliersi un problema, ha accettato senza fare storie. Pioli ha puntato su di lui senza un attimo di incertezza indirizzando Tatarusanu tra le braccia di Claudio Ranieri al Nantes. Dopo tante battaglie il dolce Marco aveva bisogno di sentirsi il numero uno. «Non voglio più guardarmi indietro – dice alzando il tono della voce –.Certi momenti della vita ti aiutano a crescere. Io ho avuto la forza di non mollare. Sapevo che non potevo essere diventato scarso all’improvviso ed è bello sentire fiducia intorno». (Gazzetta dello Sport)

I nerazzurri ora hanno puntato tutto su Berisha, ma privarsi definitavamente di Sportiello, sarebbe un errore imperdonabile. Cederlo per 8mln, mi sembra una follia. Vedremo cosa riserverà il futuro