Senza aver chiaro l'obiettivo, i giudizi saranno sempre sull'altalena. Gasp è tornato "Gnorantù", ma un punto fa schifo? La partita più brutta? No, la testa è tutto. Pasalic e Zapata non volevano venire. Ilicic due giornate. Grinta, umiltà....

26.11.2018 06:43 di Luca Ronchi  articolo letto 1704 volte
Senza aver chiaro l'obiettivo, i giudizi saranno sempre sull'altalena. Gasp è tornato "Gnorantù", ma un punto fa schifo? La partita più brutta? No, la testa è tutto. Pasalic e Zapata non volevano venire. Ilicic due giornate. Grinta, umiltà....

La sconfitta di Empoli, come la vittoria sull'Inter, dovrebbe far parte di una squadra che naviga in mare calmo a metà classifica, invece a bergamo, ogni domenica siamo sull'ottovolante dei giudizi.

Gasperini è passato da sindaco, santo, presidente, bello alto, biondo con il pisello lungo, a "gnorantù" ricevendo lo scettro della responsabilità per la sconfitta di ieri, dovuta, secondo i tifosi, ai cambi scellerati fatti a inizio secondo tempo.

Con il senno di poi, sono tutti allenatori e a fine partita tutti campioni d'Italia, ma la verità è che prima di commentare, bisognerebbe aver chiaro l'obiettivo a cui volete arrivare.

UN PUNTO- Certo è che anche un punto in alcune situazioni, non sarebbe da schifare, sarebbe servito per smuovere la classifica, ma Gasperini pare non volerlo concepire. Sul 2-2 , la palla andava buttata in tribuna. Spesso un punto a fine stagione può farti restare fuori o dentro dall'Europa. 

Questa sconfitta è frutto della testa che è nulla senza controllo, tanto per parafrasare una vecchia pubblicità. C'è rammarico e incazzatura per quello che poteva essere oggi la classifica e forse è questo che ha fatto dire a Gasperini certe cose dopo la partita. L'ATALANTA DI QUEST'ANNO è in cerca di continuità, non ha ancora fatto il salto di qualità dell'anno scorso o del primo anno con 10 risultati utili consecutivi. 

Se parlate di Champions,personalmente la ritengo una follia, è chiaro che c'è un po' di delusione, qualche mal di pancia, ma se l'obiettivo è l'Europa League, c'è rammarico per non aver sfruttato un'occasione clamorosa, considerati i risultati delle dirette concorrenti con la sconfitta della Roma, il pari di Lazio-Milan e il pari della Fiorentina, ma l'Atalanta è li attaccata al treno Europa. 

Per assurdo, visto che qualcuno parla ancora di salvezza, allora ci sarebbe solo da dormire sonni tranquilli e applaudire ogni domenica .Gasperini ha detto che è stata la partita più brutta della sua gestione (come al solito il risultato condiziona i giudizi).  Non dica cagate, perchè a memoria, basta andare al 7-1 di Milano con l'Inter o alla partita giocata contro la Spal dove i nerazzurri non sono nemmeno entrati in campo.

Gasperini ha detto di aver visto spesso la migliore Atalanta anche quando giocava male, mentre è bene dire che quest'anno, i nerazzurri giocano meno bene rispetto all'anno scorso e Gomez, fenomeno con l'INTER, è TORNATO QUELLO DA METTERE IN PANCHINA, Freuler un impedito, Toloi ubriaco, invocando Rigoni come un campione incompreso. Equilibrio zero. Mentre dopo 3 mesi, vedo che è unanime il giudizio su Pasalic, quello che avevo detto io a luglio. Inguardabile, lento, svogliato, scarso tecnicamente e completamente fuori dal gioco.

NON AVEVA VOGLIA DI VENIRE A BERGAMO, dovevate capirlo quando volò in Australia per provare a giocarsi le sue ultimissime carte per restare a LONDRA. Oppure voleva andare a Firenza. Percassi non ha ancora capito che tenere giocatori scontenti e prendere giocatori non convinti (lo stesso Zapata non mi sembrava molto entusiasta di lasciare la Samp), è solo un danno.  

Una stra grande maggioranza dei tifosi, credo abbia perso un po' di umiltà, di dimensione della realtà. Per voi l'Atalanta deve sempre giocare con la cattiveria agonistica, maglia sudata, grinta, umiltà, come se le altre piazze non chiedessero lo stesso alle loro squadre. Mi indicate una piazza dove non giocano con cattiveria, maglia sudata, umiltà? 

Addirittura la Juve gioca con molta più grinta, ferocia mentale e umiltà, rispetto a certe prestazioni dell'Atalanta, però qui viene tutto ingigantito, come se Bergamo calcistica, fosse al centro del mondo. 

In un campionato dove per recuperare 3 punti a volte servono 5 giornate, l'occasione di ieri è quasi irripetibile, soprattutto in vista della partita di lunedi contro il Napoli, dove in caso di sconfitta o pareggio del Napoli, possiamo chiudere il campionato in zona scudetto, oppure come ha scritto qualcuno dopo la vittoria con l'Inter, ora pensate di andare a prendere la Juve? Ah no, la sconfitta di Empoli ha fatto saltare i piani di rimonta scudetto...

Contro il Napoli, i nerazzurri dovranno fare a meno di Ilicic che rischia 2 giornate di squalifica. Se c'è un metro di giudizio uguale per tutti, lo sloveno dovrebbe prendere le stesse giornate date a Higuain, ma l'Atalanta è una grande, verrà sicuramente tutelata dal "Palazzo". No? Stando ai vostri ragionamenti, dovrebbe essere così. Anzi, se Ilicic ha offeso l'arbitro (cosa che Higuain non ha fatto), rischia pure 3 giornate. E' il regolamento, non lo dico io o i "gomblotti" di palazzo.