Ultima ora: il conflitto d'interessi di Gasperini. Intanto dice:"Non penso al futuro, voglio restare in Italia". Italia? E poi l'ennesima stoccata societaria che stavolta potrebbe diventare l'alibi perfetto. E su Klopp...

07.05.2019 18:00 di Luca Ronchi   Vedi letture
Ultima ora: il conflitto d'interessi di Gasperini. Intanto dice:"Non penso al futuro, voglio restare in Italia". Italia? E poi l'ennesima stoccata societaria che stavolta potrebbe diventare l'alibi perfetto. E su Klopp...

ULTIMA ORA- I giornali oggi rilanciano il pressing della Roma per Gasperini, diventata la prima scelta del club dopo il no di Antonio Conte. Gaperini non ha chiuso nessuna porta, ma è in una situazione a dir poco paradossale. E' in lotta per un posto in Champions, proprio contro le due squadre che lo vorrebbero sulla loro panchina per l'anno prossimo. Ovviamente Gasperini non va in campo e se lo facesse, mangerebbe pure l'erba pur di arrivare in Champions. I terrapiattisti non parlino di destabilizzazione, perchè è da un mese che si parla di valzer delle panchine in tutta Europa. Addirittura la Roma ha praticamente opzionato da un mese il ds del Torino, per la prossima stagione. Sono cose che succedono da tempo, ma voi siete arrivati da 2 anni ai vertici del calcio, è un mondo nuovo tutto da scoprire. Se un allenatore o un ambiente si facesse condizionare dalle voci di mercato, è giusto che torni a lottare per non retrocedere, non è matura per stare a certi livelli. Quando arrivi in alto, Il campo è solo un aspetto, poi arriveranno le pressioni, i media, l'euforia, la depressione per una sconfitta. Finchè non conti un cazzo (le piccole), sei bello e simpatico, poi quando cominci a pestare i piedi, allora faranno di tutto per farti cadere.

SUCCEDE ALLE GRANDI DEL CALCIO, A DIFFERENZA DI QUELLO CHE PENSATE VOI ritardati CHE METTETE L'ATALANTA AL CENTRO DEL MONDO. Oggi vi portano tutti in palmo di mano, siete la novità del calcio, la faccia pulita, i cucciolotti da coccolare, a differenza del Milan che non ha una società e per cui gli si può sparare contro che intanto  nessuno risponde al fuoco. CAPITO COME FUNZIONA? No, lo so, sono discorsi complicati per voi, scusate, sbaglio io a cercare di educarvi. 

Godetevi la luna di miele del ballo delle debuttanti, ma se volete restare al tavolo delle grandi, bisogna sapere reggere le pressioni e i doveri dei grandi. 

Per molti tifosi l'Atalanta è l'Ajax e pure la Nazionale, ma la risposta di Gasperini dovrebbe far molto pensare:"Voglio restare in Italia", come, perchè non "Atalanta"?

Al di là di questo, che può essere interpretato anche in buonissima fede e sicuramente sarà così, da qui in avanti, è bene sapere certe cose che succederanno. Gattuso, qualche settimana fa, si è suicidato dicendo prima della partita con la Samp:"A fine anno vedremo tante cose, il mio futuro lo scoprirete". ADDIO GATTO! Se c'è una categoria di sciacalli, è quella dei giocatori. Se vengono a sapere che tu non sei più l'allenatore dell'anno prossimo, scatta l'anarchia e infatti l'ultimo litigio di ieri sera tra Bakayoko e Gattuso, è l'ultimo esempio. Si è scavatola fossa da solo.

Allora, ora parlo con i tifosi normodotati. Sapete benissimo che Gasperini è stato cercato da Roma e Milan, per vie indirette le parti si sono già parlate, il Milan avrebbe addirittura avanzato una proposta economica, più  alcuni giocatori da prendere in estate. Dopo il NO DI CONTE ALLA ROMA, anche i giallorossi ci pensano. 

A proposito di Conte, oggi avete tutti appreso del no di Conte alla Roma, ma è da un mese che vi ho scritto che andrà all'Inter. Però io non mi occupo di mercato e tutti sono molto ma molto più informati di me. Peccato che hanno preso l'ennesimo buco (i 35 nomi fatti dall'Eco a gennaio sono già arrivati a Bergamo?), accostando Conte alla Roma, ma chissenefrega, perdoniamo tutti, bisogna pensare solo a fare la guerra al sottoscritto. 

Tornando a Gasperini, non vi dirà MAI CHE RESTERA' AL 100%, innanzitutto perchè in effetti, la corte di Roma e Milan non lo lasciano indifferente, poi vorrà capire i progetti dell'Atalanta e infine, ma non ultimo, l'ingaggio e qui si potrebbe rompere il matrimonio, o il contratto di governo, visto che siamo in piena campagna elettorale.

Se al Milan gli offrono 4 milioni e l'Atalanta 3,2-3,5, va bene, ma se non andranno oltre i 2,2-2,5, allora nessuno lavora per la gloria (stiamo parlando di un mondo irreale, sia chiaro), per cui Gasperini alzerà la posta in gioco fino all'ultimo, tenendo aperte tutte le porte. I CALCIATORI, DIRIGENTI, ALLENATORI, SONO IMPRENDITORI DI LORO STESSI, prima guardano ai loro interessi, poi a tutto il resto, dimenticatevi tifosi, NON ESISTONO. E' nella natura di qualsiasi persona andare dove si guadagna di più e possibilmente vincere. SI CHIAMANO AMBIZIONI. Ma lo capiranno i terrapiattisti? Spiegateglielo voi, avete questa missione di educatori. 

STOCCATA ALLA SOCIETA'- Poteva mancare la stoccata alla società che tutto il mondo sta lodando? Certo che no, perchè a Gasperini, dei conti e del futuro prossimo dell'Atalanta, NON GLIENE PUò FREGAR DI MENO. Se tra 10 anni l'Atalanta va in bancarotta, a lui non gliene può fregare 'na mazza, intanto chissà dove sarà. A Gasperini come ai giocatori, interessa il presente, o il dopo domani, non oltre. La carriera di un giocatore è brevissima, hai pochi treni che passano, non puoi far passare troppo tempo, mentre gli allenatori sono dei nomadi, un giorno qui, domani di là.

CONTE HA DETTO UNA VERITA' ASSOLUTA:"Voi non capite che io oggi sono il primo tifoso della Juve, ma domani lo sarò dell'Inter, del Milan, della Roma se andrò allenare lì". Chiaro no? Evidentemente no! 

Un allenatore che si permette di dire:"Mercato triste" o "Questa squadra quest'anno non è in grado di lottare per l'Europa" (dopo le prime 8 giornate), sa di avere il coltello dalla parte del manico, altrove l'avrebbero cacciato a pedate. 

Ora dice:"Al Genoa mi vendevano tutti, qui anche di più". Oh caro Gasperini, se i tifosi l'anno prossimo potranno avere un tetto sulla testa allo stadio, è proprio grazie alle cessioni, se la società ATALANTA AUMENTERA' gli introiti in futuro, è grazie alle cessioni. Per altro sono stati ceduti giocatori che poi si sono rivelati dei mezzi bidoni o poco più. Percassi quando ha preso la società, aveva detto che voleva consolidarsi nel giro di 7-10 anni, direi che è andato oltre ogni più folle aspettativa. 

VERO, TU LI HAI VALORIZZATI, ma degli asini non si trasformano in cavalli. Sartori ha preso puledri di razza da far crescere. L'allenatore è come un maestro delle elementari, se fa danni, può allevare un delinquente, se fa bene, una risorsa per la nazione. Certi giocatori, pure Gasperini non è riuscito a valorizzarli. Barrow non mi sembra diventato un campione, altri sono in giro per L'Italia in prestito perenne. 

E poi caro Gasperini, le partenze sono sempre state eccellentemente rimpiazzate. Zapata vale Petagna? de Roon vale Cigarini? Gollini? Hateboer? Freuler? Ilicic a 5mln? Dai cristo, non piangere sempre. Lo ripeto, ottimo allenatore, ma non fatelo più parlare. Lo so che se critico Gasperini, è come toccarvi la mamma, ma è oggettivo che spara cagate da quando è arrivato. Da Sportiello bruciato pubblicamente, a tutti gli attacchi alla società che in qualsiasi posto di lavoro, si dovrebbero risolvere tra le quattro mura in privata sede. 

KLOPP- Ho saputo solo il risultato della partita di ieri, ma proprio l'altro giorno vi avevo scritto che ritenevo Klopp, il migliore allenatore del mondo per distacco. Ha vinto giocando gran bene con squadre forti, ma non certi formate da Mazinga Zeta, Goldrake e Gesù Bambino come Guardiola e Ancelotti. 

Da sostenitore del Borussia Dortmund, sono contento per l'ex mister delle vespe, complimenti. 

AH! Ma dopo l'AtalantaAjax, nessuno dice che il tifo atalantino è come quello dell'Anfield? ;)