Un rigore negato e un'espulsione mancata, ma Gattuso non risponde. Condizione atletica.:tutte le big d'Europa non vincono. L'anno prossimo torna il derby (degli asinelli?)

04.02.2019 17:51 di Luca Ronchi  articolo letto 2437 volte
Un rigore negato e un'espulsione mancata, ma Gattuso non risponde. Condizione atletica.:tutte le big d'Europa non vincono. L'anno prossimo torna il derby (degli asinelli?)

C’ERA RIGORE SU SUSO E PELLEGRINI DA ROSSO nella partita di ieri sera tra Roma e Milan finita 1-1, ma Gattuso a fine partita, non ha aperto bocca sugli episodi:"Non parlo di queste cose". Un signore da cui molti suoi colleghi dovrebbero prendere esempio. Per molto meno, molti allenatori (a Bergamo abbiamo un campione del mondo su questo), dirigenti e presidenti, si sarebbero incatenati davanti alla Lega Calcio e pianto per tutta settimana.

E' bene ogni volta segnalare questi esempi di sportività, soprattutto quando dopo la morte a Santo Stefano del delinquente interista, c'era stato un invito delle istituzioni calcistiche ad abbassare i toni, invito caduto nel vuoto come al solito. 

DOVERI- Avete pianto per una settimana per Doveri al var in occasione di Atalanta-Juve e poi lo stesso Doveri ha visto e concesso il gol di Zapata nonostante una presunta trattenuta di Djmsiti su Dybala. 

CONDIZIONE ATLETICA- L'Atalanta ha vinto in Coppa Italia correndo il doppio della Juve, così ha fatto il Parma nel secondo tempo di sabato sera acciuffando il pareggio. Si è imbrocchita la Juve? Non scherziamo. Semplicemente la Juve, come tutte le big d'Europa, hanno fatto un richiamo pesante di preparazione invernale in vista della Champions  e ora ne stanno pagando le conseguenze. Non è un caso che nel week end appena trascorso, tutte le big d'Europa impegnate negli ottavi di Champions, hanno perso o pareggiato, tranne il Real Madrid. 

La condizione atletica sarà un punto interrogativo pure per i nerazzurri che hanno iniziato la stagione a luglio. Ora stanno volando, ma come sarà la condizione tra 2 mesi?

DERBY- Il Brescia è lanciatissimo verso la serie A, alla faccia di chi diceva che non la facevano salire per evitare il derby dei coglioni, ehm volevo dire dell'Oglio con l'Atalanta. Chissà che negli anni, qualche idiota abbia inserito qualche neurone sano e si possa vivere una partita normale, tra due città uguali e civili, sentendosi fratelli e non asinelli.