Una sconfitta che nasce dal mercato. Niente alibi Coppa Italia. Scoperte squadre forti come e più dell’Atalanta. Berisha poco sereno e fortunato. La Champions “sicura” si allontana.

23.02.2019 16:53 di Luca Ronchi  articolo letto 2433 volte
Una sconfitta che nasce dal mercato. Niente alibi Coppa Italia. Scoperte squadre forti come e più dell’Atalanta. Berisha poco sereno e fortunato. La Champions “sicura” si allontana.

Odio l’Atalanta, la curva Nord, tifo Torino, Brescia, Lazio, Roma, Napoli, Milan, Inter, Juve e voglio l’Atalanta fuori dall’Europa. Ok? Tranquillizzati coloro che mi odiano, posso dire liberamente come ho visto SOLO io la partita?

MANCANZA DI ALTERNATIVE- Gasperini ha scelto un turn over in vista della Coppa Italia, ma purtroppo senza giocatori per farlo. Mi spiego, se negli undici iniziali schieri Castagne esterno alto offensivo, dove fino a dicembre c’era Rigoni, vuol dire che qualcosa nell’Atalanta manca proprio nella rosa e alla lunga, questo errore da alcuni più volte paventato, potrebbe presentarsi come un incubo, rischiando di trovarsi a giugno, con un pugno di mosche in mano. Dietro si poteva risparmiare un esterno, facendo giocare Reca, ma evidentemente è stato preso per fargli sparecchiare la tavola.

GASPERINI COPERTA CORTA- Ma la coperta corta l’ha voluta Gasperini fin da quando è arrivato a Bergamo voleva una rosa di 24 giocatori compresi i 3 portieri e in un calcio così esasperato, dove si gioca ogni tre giorni e ogni partita è vissuta come una finale di Champions, avere una rosa di almeno 16-18 titolari, è fondamentale se si vuole arrivare in fondo senza rimpianti per quello che si sarebbe potuto fare e non si è fatto.

BARROW-KULUSEWSKY- Voi volete i ggiovani, ggiovani, ggiovani, praticamente bambini, ma se ti ritrovi davanti una squadra con dei colossi di grande esperienza di 35 anni, le prendi e vai a casa con le orecchie basse. Barrow lo ritengo non adatto alla serie A sia tecnicamente che fisicamente, ma bisogna aspettarlo. Kulusewky è entrato dopo 15’ per infortunio di Gosens, sostituito e umiliato dopo nemmeno 1h di gioco. Aspettiamo pure lui, ci mancherebbe, ma gli avversari non aspettano, giocano CON LA GRINTA, LA FAME, LA FORZA FISICA E L’ESPERIENZA CHE L’ATALANTA perde quando non schiera i titolarissimi. La colpa è da ricercare in casa, non nell’arbitro o nella Var. Oppure anche oggi l’Atalanta ha perso per colpa di qualcuno, Il Toro ha rubato e l’arbitro internazionale Orsato è scarso, fischiando a senso unico?

TESTA ALLA COPPA- Voi direte: eh ma si stava pensando alla Coppa Italia. Posso dire che la ritengo una grande cagata? E' la mentalità delle provinciali che voi ormai considerate un abito sporco e stretto da quando è arrivato Gasperini. Poi non ho mai capito come SI POSSA ACCETTARE CHE dei professionisti debbano giocare una partita, pensando già alla prossima. E’ come se uno andasse al lavoro e stesse tutto il giorno a guardare il soffitto pensando alle bollette, ai figli, alla spesa, a cosa cucinare il giorno dopo. Mah, sarò io a non capire queste psicologie.

Gasperini che dice:"Dopo la parita di Coppa torneremo a pensare al campionato" lo trovo molto grave. Ma come è possibile giustificare una cosa del genere da giocatori stra pagati? Non è moralismo spicciolo questo, è questione di RISPETTO PER I TIFOSI CHE PAGANO IL BIGLIETTO!

BERISHA- Ora immagino le critiche, per non dire altro che verranno riservate a Berisha il pallavolista. Non è la prima volta che usa il bagher per respingere dei palloni da distanza ravvicinata causando il danno. Oggi è stato anche sfortunato, ma si vede che non è sereno. Provare Gollini? Ma non è già stato provato a inizio campionato? Vi dimenticate un po’ troppo presto delle cose, dalla serie "gli assenti hanno sempre ragione". Poi il Gollo, tra la fidanzata che piangeva nella Casa del grande Porcello Vip e l’album di figurine rubato, non mi sembra uno molto sul pezzo a livello di testa. Servirà un portiere a giugno, ma l'Atalanta per i portieri non ha mai speso cifre folli. Possibile che nella cantera nerazzurra, non ci sia nessuno pronto da provare come era successo con Pelizzoli? In caso se volete un portiere affidabile, con 5mln c'è ben poco in giro. Io avrei portato qui Scuffet, l'ho scritto mille volte, ma mi avete riso in faccia. Oppure avrei fatto un timido tentativo con la Juve per Perin, magari dandogli proprio Gollini. Ma io dico cagate. 

ILICIC- Dopo la partita con il Chievo e l’Inter, avete paragonato Ilicic a Ronaldo, Messi e Gesù, ma se un giocatore arriva a 31 anni non avendo mai visto una big, io credo che un motivo ci sarà, no? Forse la discontinuità e la mentalità a volte quasi snervante? Sembra che giochi per farti un favore. Però se dico queste cose, ce l’ho su anche con Ilicic, vero.

SQUADRE Più FORTI- E poi vi svelo un segreto. Voi non riuscite a vederle, perché per voi “Solo ‘Talanta”, ma vi assicuro che negli undici (e soprattutto nei 16), ci sono squadre forti come e più dell’Atalanta. Si si, giuro che le ho viste. Il Torino stesso che oggi è ha raggiunto l’Atalanta in classifica non subisce gol da 5 partite, ha una difesa impenetrabile con Sirigu in porta, l’esperienza delquota 100 Moretti, De Silvestri e una forza della natura come N'koulou.

A centrocampo un signor giocatore come Meitè e un ritrovato Baselli, in avanti Yago Falque, Belotti, non proprio due scappati di casa. Insomma, possiamo dire che sono una bella squadra con tutte le carte in regola per andare in Europa League? Oppure tra andata e ritorno, i loro 4 punti, sono stati rubati e frutto di un caso.

CHAMPIONS- Ogni domenica che passa, i fenomeni che vedevano l’Atalanta campione d’Italia, in Champions, campione di Wimbledon e del Tour de France, credo si stiano ricredendo piano piano facendo finta di nulla se glielo fate notare. Ma intanto nessuno andrà a prenderli per il bavero dicendogli:”Ma che cazzo dici leccaculo!”. Loro usciranno sempre vincenti, sono giornalisti che vi leccano il culo e masturbano il cervello per quieto vivere, poi fa nulla che sparano cagate a raffica. Quello che vi dice la verità, è quello che tutti vorrebbero vedere morto come il sottoscritto. Pace, so che 3 o 4 clandestini (guai se appoggi Bergamonerazzurra) che mi hanno capito ci sono.

Ora il Milan scarso, con un allenatore troglodita, un attaccante fortunato e un centrocampo di scarponi, è volato a più 7 con un calendario decisamente più favorevole. Sette punti sono un’enormità, soprattutto con un Milan che personalmente vedo tosto, concentrato, compatto, solido e non gioca affatto male. Ha recuperato Conti che ieri ha fatto una gran partita, Bakayko impressionate, Piatek che non ha fatto nulla, ma al primo pallone utile ha sbloccato la partita. Paquetà un brasiliano sempre più europeo e già inserito perfettamente negli schemi, Donnarumma una sicurezza. Posso dire che li vedo favoriti per il terzo posto e un posto in Champions con l’Inter. La quinta forza la vedo nella Roma. Si può dire oppure devo seguire i leccaculo che dicono che l’Atalanta è più forte di tutte e le altre rubano, giocano male e sono fortunate?

Piuttosto attenzione alle prossime partite perchè il Torino affronterà le ultime 3 del campionato, l'Atalanta Fiorentina e Sampdoria a Genova. Perdere terreno ora potrebbe essere fatale, ma i giornalisti dicono che l'Atalanta ha vinto la Coppa Italia, per cui tranquilli. 

Io la penso così e ho visto questa partita. Alla prossima se ci sarà.  

AH! Ho letto alcuni commenti, considerazioni e critiche sulla società su ci ci torneremo nei prossimi giorni se avrò qualche minuto d'ispirazione.