Carlo Forlani:”Cosa pensi della polemica del Napoli in Coppa Italia?”. Da Bergamo a Napoli, stesse polemiche vomitevoli. La cultura retrograda dei perdenti, sempre colpa di altri.

01.03.2017 13:36 di Luca Ronchi  articolo letto 990 volte
Carlo Forlani:”Cosa pensi della polemica del Napoli in Coppa Italia?”. Da Bergamo a Napoli, stesse polemiche vomitevoli. La cultura retrograda dei perdenti, sempre colpa di altri.

Ciao Luca, ti scrivo solamente per sapere il tuo parere su i fatti del post partita di Juve-Napoli.. A te sembra possibile che una società del livello del Napoli rompa il silenzio stampa durato 2 settimane per lamentarsi (ingiustamente) dell'arbitro? Per me è assurdo...

Ciao Carlo, ovviamente è chiaro che non vogliono una finale in Coppa Italia Napoli-Roma, per evitare scontri tra tifoserie dopo la morte del “santerello” Ciro Esposito.

Così come è chiaro che stanno favorendo l’Atalanta ai danni dell’Inter punita contro la Roma.

Questa è la risposta per le capre, ora rispondo alle persone intelligenti.

Innanzitutto mi spiace parecchio per i tifosi della Juve che non riescono a godersi una vittoria senza che saltino fuori polemiche assurde. Ieri sera, come in occasione di Juventus-Atalanta, i bianconeri hanno stra meritato di vincere con 2 rigori netti. C’è un regolamento che vieta di dare rigori alla Juve e al massimo se ne possono concedere uno a partita? La Juve tritura tutti gli avversari sul campo da 6 anni, però è colpa degli arbitri… BUFFONI!

Siamo alle solite, ti stupisci e mi chiedi della reazione del Napoli, quando sotto casa tua (Atalanta), hai ben di peggio. Tifosi che vedono un complotto anti Atalanta, quarta in classifica da sola a -3 dal Napoli senza mai aver subito mezzo torto arbitrale, anzi, alcuni aiutini se ti ricordi sono arrivati. Follia solo a pensarle certe cose.

Allora cosa dovrebbero dire gli interisti a cui hanno negato un rigore netto a Eder e non visto un fallo su Gagliardini di Nainggolan in occasione della seconda rete?

PENSATE se fosse successo all’Atalanta. Non oso immaginare cosa sarebbe successo. Le scimmie psicopatiche del complotto ovunque, avrebbero cominciato a starnazzare sui social, inondando con i loro sms da mentecatti le varie trasmissioni tv.

E’ gente psicopatica che vive nell’ombra del complesso di inferiorità, si sentono perseguitati loro e pensano che il mondo giri sempre contro qualcuno. Ovviamente le colpe sono sempre degli altri, mai della loro squadra.

QUANDO SENTIREMO UN ATTACCANTE CHE CHIEDE SCUSA per un gol mancato? Un allenatore che ammette le sue responsabilità non solo di facciata, un dirigente che ammette di aver sbagliato un mercato giocatori?

Sempre colpa di qualcun altro, mai nessuno che si assuma le proprie responsabilità. E’ una corsa a salvare il proprio posto fisso, il culo sulla poltrona  che si chiami una maglia da titolare o un posto in panchina.

Ormai dopo anni, ci ho fatto il callo, ma spero davvero che i vostri figli, crescano con una cultura sportiva diversa, sta a voi insegnargliela.

Ciao