Paolo:”Io critico gli arbitri. Favoriscono le altre contro l’Atalanta, temo per l’Europa League”. La cultura malata del complotto in un campionato straordinario. Inter-Roma, chi era la grande? L'Europa vi sta venendo addosso, basta idiozie!

27.02.2017 05:22 di Luca Ronchi   Vedi letture
Paolo:”Io critico gli arbitri. Favoriscono le altre contro l’Atalanta, temo per l’Europa League”. La cultura malata del complotto in un campionato straordinario. Inter-Roma, chi era la grande? L'Europa vi sta venendo addosso, basta idiozie!

Ciao Luca, sono uno dei tifosi che se la prende per certe decisioni arbitrali sia contro che a favore (es. mancata espulsione di Petagna con quel calcetto  di stizza in scivolata contro il Palermo o Crotone, mancato secondo giallo a hysaj per trattenuta su Gomez). La critica all'arbitro farà parte del calcio e lo sarà sempre (dopo calciopoli poi....), l'importante che rimanga una questione verbale tra tifosi e non di società o di chi ne fa parte. Ultimamente sento piangere troppi allenatori per favori o sfavori e hanno pure il coraggio di dire che sono in debito. Se sono loro i primi a credere che l'arbitraggio non è pulito, perchè non lo può fare un tifoso? Ci credete alla Champions? Nel sondaggio ho risposto di si, perchè in qualsiasi sport agonistico devi credere e lottare per arrivare più in alto possibile, poi se arrivi 10° vuol dire che vali per il 10° posto. Dopo aver visto le partite di oggi, sono quasi preoccupato anche per un posto in EL (per la gioia di Percassi), passi l'errore generoso in Lazio-Udinese ma Sassuolo-Milan? Avevo i conati di vomito. Vediamo stasera come andrà tra Inter-Roma.

Ciao e buona serata. Forza Roma per 90’

Quando ti arrivano queste lettere, dopo 2 righe dovresti prenderle e cestinarle, ma non le inserisco nello spam, condannando l’utente all’oblio definitivo, solo perché la persona in questione mi scrive in modo educato e civile.

Rispetto tutte le opinioni intelligenti, non le idiozie come quelle concentrate in questa lettera.

Ciao Paolo (ometto il cognome per evitargli insulti, da parte dei tifosi culturalmente dotati di neuroni funzionanti), parti pure bene quando dici che valuti sia gli errori pro e contro l’Atalanta che quest’anno NON HA UN SOLO MOTIVO, (UNO!), su cui poter recriminare. Anzi, qualche spintarella l’ha avuta se mai, ma cose normalissime, che capitano in un mondo non governato da robot ma da esseri umani.

PREMETTO CHE se incontrassi qualsiasi arbitro al supermercato, non saprei nemmeno riconoscerlo, salvo l’arbitro Paolo Mazzoleni che conoscono da 30 anni, perché siamo cresciuti nello stesso quartiere, è un ragazzo splendido sotto tutti i punti di vista. Tutti gli altri, chiunque venga ad arbitrare l’Atalanta, non me ne fotte ‘na sega! Fatevi curare, ve lo dico con amicizia e simpatia.

CALCIOPOLI- Capisco benissimo che Calciopoli abbia rovinato le menti dei poveri tifosi ottusi da bar, da manicomio 2.0 come sono i social, ma nel calcio scommesse è saltato fuori il nome di un arbitro? No, a meno che il vostro amichetto doni, a cui avete leccato il culo fino dentro al carcere, non apparteneva alla classe arbitrale.

FACILE PRENDERSELA CON IL MANICHINO CHE PER ALTRO DEVE PURE STARE ZITTO, perché non ve la prendete con Petagna quando sbaglia gol clamorosi davanti alla porta? Perché lui si impegna e si sbatte, esattamente come fa l’arbitro che non gioca con nessuna squadra, ma deve essere giudice imparziale.

ESTERO- Ripeto, abbiamo la classe arbitrale migliore ( o meno peggio), d’Europa, basta vedere cosa è successo in Villareal-Real Madrid di ieri sera. Li si che dovrebbero incazzarsi come draghi, ma stanno zitti, idem in Inghilterra. Cacciano Ranieri (giustamente), non se la prendono con gli arbitri per seghe mentali.

MA COSA TE LO DICO A FARE? Per voi “Solo ‘talanta, tutto il resto avansa”. Bene, cazzi vostri, ma non rompete i coglioni ai tifosi intelligenti, culturalmente superiori a voi a livello sportivo. State tra i vostri simili, oppure se volete dialogare e farvi aiutare a curarvi dalla malattia del tifo idiota, venite pure, vi faremo vedere un po’ di cose di quello che succede altrove.

SMETTETELA di vedere ciò che vi fa comodo, perché lamentarsi quest’anno degli arbitri contro l’Atalanta è da mentecatti olimpici, anzi da Oscar, visto che li stanno consegnando in queste ore.

I PROTAGONISTI- La dimostrazione che tu abbia seri problemi, è quando mi scrivi più o meno questo:”La critica rimanga tra tifosi, ma non tra società e addetti ai lavori”

Ma che cazzo stai dicendo? Loro guadagnano milioni in questo circo, devono appigliarsi a tutto per giustificare una sconfitta, per salvarsi il culo, devono dare l’alibi alle capre che vedono complotti ovunque. Vi prendono per il culo e voi abboccate come pesci rossi (quelli della Fiera però, i più tonti).

E poi spiegami: se loro hanno una cultura sportiva pari a zero, allora tu giustamente gli vai dietro, invece di vedere le cose in modo obiettivo e sportivo? Ma che discorsi da ***** stai facendo? Se hai un neurone funzionante, non darlo al macero, coltivalo, magare ne nasce un altro sano.

I MEDIA VI DANNO PANE E CIRCO PER VENDERE- E poi non mi risulta che tutti si appiglino agli arbitri. Montella è stato costretto a farlo sia quando ha avuto torti che favori, ma è uno che ha sempre evitato il discorso. Lo sollevano certi giornalisti per creare la polemica, per vendere il prodotto e per dare sfogo alle frustrazione dei complottisti sfigati. Persino il sommo che scrive sull’Eco di Bergamo, vi sta sottolineando nell’ultimo periodo episodi pro Atalanta.

RISULTATI DI IERI- In Sassuolo-Milan, gli errori arbitrali sono stati numerosi su entrambe i fronti, se poi Berardi sbaglia il rigore, la colpa non è dell’arbitro caro utente malato. Il rigore dato alla Lazio era netto. Possono dare i rigori alle altre o solo all’Atalanta?

FAVORISCONO LE ALTRE? Stando al tuo discorso folle, ieri avrebbero dovuto far vincere l’Inter  che è in lotta con l’Atalanta per un posto in Europa.  Invece i nerazzurri si sono visti negare un rigore clamoroso su Eder e il secondo gol di Nainggolan è viziato da un fallo su Gagliardini non visto perché TAGLIAVENTO stava guardando altrove. Gli arbitri non hanno 10 occhi e 6 braccia e gli arbitri di porta, più che addizionali, sono SOTTRAZIONALI, SE C’è UN RIGORE (quasi), NETTO, TENDONO A NON DARLO. E allora? VEDI CHE SCRIVI PUTTANTATE? Mi hai scritto prima della partita e sei stato sputtanato in poche ore.

E IN TUTTO QUESTO, PENSA TE CHE PIOLI, a fine partita non ha voluto assolutamente parlare dell'arbitro, analizzando in modo pacato le sue scelte tecniche parlando di calcio. Loro sono esempi, non tutti gli altri addetti ai lavori che devono salvare il posto fisso. Percassi non si è mai lamentato di nulla, perchè non segui il tuo presidente invece di Gasperini o Marino in questi casi?

SEGRETO- Ti svelo un segreto, c'è sempre una grande più grande di un'altra squadra, allora seguendo il tuo "pensiero" idiota, l'Atalanta contro le piccole del campionato, la favoriscono, giusto? Chi era la grande tra Roma e Inter? SIETE UNA CONTRADDIZIONE UNICA, SEGUITE LE VOSTRE SCIMMIE URLATRICI E vi sentite soddisfatti.

La vittoria dell’Atalanta a Napoli ha riaperto clamorosamente la lotta per la Champions League e sabato ci sarà Roma-Napoli, con il Real Madrid alle porte per i partenopei. Dovessero perdere e l’Atalanta vincere? Figa ma quanta ignoranza mi è toccato leggere in una lettera. Non chiedo mai l’età a chi mi scrive, ma spero tu non abbia ancora raggiunto la maggiore età….

EUROPA- Mentecatti, ma non vi state accorgendo che quest’anno è l’Europa che sta venendo incontro all’Atalanta? Anche se non la volesse, è come un virus che la sta perseguitando. Avrebbero avuto mille occasione per fermare l’Atalanta verso la qualificazione europea, ma più passano le giornate e più i nerazzurri avanzano. Quanto cazzo siete ridicoli, ma non vi vergognate?

L’EUROPA NON SI PROGRAMMA, TI ARRIVA QUANDO MENO TE L’ASPETTI E QUEST’ANNO, NESSUNO, MA PROPRIO NESSUNO, AVREBBE SCOMMESSO UN CENTESIMO SULLA QUALIFICAZIONE. Mi piacerebbe sapere a quanto era quotata l’Europa dell’Atalanta.

Concludo: l’espulsione giustissima a Kessie è passata sotto silenzio perché l’Atalanta ha vinto, ma se il Napoli avesse pareggiato? Una divinità del calcio mi ha evitato di sentire  i belati delle capre.