Roberto:”Tanti acquisti per tre competizioni, ma se dovesse andar male?”. Ora sfoltire la rosa

07.07.2017 17:08 di Luca Ronchi  articolo letto 2606 volte
Roberto:”Tanti acquisti per tre competizioni, ma se dovesse andar male?”. Ora sfoltire la rosa

Buongiorno,

mi chiamo Roberto , sono tifoso Atalantino ma sono di Milano.

La seguo sempre con molto interesse anche se non le scrivo mai, ma ora che sono in vacanza con mio figlio trovo il tempo di complimentarmi con lei.

Aldilà delle sue opinioni calcistiche per cui , non sono ironico, ho imparato molto di calcio leggendola, uno dei suoi articoli che più ho apprezzato riguardava un suo pensiero in risposta a un papà deluso da un giocatore dell Atalanta che non ha trovato tempo per salutare il proprio figlio 

Lei nel suo articolo affermava che ci possono insegnare qualcosa non solo questi milionari ma anche

semplici pendolari che escono di casa alle 6 del mattino e rientrano alle 20.

Ora anche un mio pensiero prettamente calcistico : non vorrei fare "l'uccello del malaugurio" ma non vorrei che questa Europa League ci porti alla rovina.

Valutando quello che ha spesso scritto lei : per una squadra come l'Atalanta quest'anno era meglio giocarci solo il campionato e la Coppa Italia.

Si stanno acquistando parecchi calciatori per giocare su tre fronti e se dovesse andare male il campionato che è, secondo me , il più importante di non voglio pensare che fine faremo.

Sempreché la notizia bomba di domani non sia una compartecipazione nella società di qualche società dell estremo oriente.

La ringrazio se ha avuto il tempo per leggere queste mie righe

Un saluto e complimenti ancora

Spero di leggerla ancora per molto

Roberto

Caro Roberto, per i complimenti, ti ringrazio di cuore, troppo buono.  Mi fa sempre  piacere leggere le opinioni dei tifosi civili. Attenzione, tifosi civili e razionali che, non per forza devono pensarla come me. Accetto tutte le opinioni se esposte con educazione come la sua.

Vengo a rispondere alla tua (diamoci del tu) interessante osservazione. Fino a due mesi fa, ero molto perplesso sul fatto che l’Atalanta partecipasse all'Europa League, con il rischio di fare un campionato anonimo in fondo alla classifica, dovendo per di più sorbirsi una trasferta di 400km  a Reggio Emilia (andata e ritorno), per le partite casalinghe di coppa. 

Avrei preferito dirottare il massimo impegno sul campionato, cercando di confermare la qualificazione Europea e soprattutto la Coppa Italia che, quest’anno ci offre un’occasione irripetibile, di giocare in casa fino ai quarti di finale, regalando ai tifosi serate magiche, come non si vivono più da anni, ai tempi di Atalanta-Juve o Atalanta-Fiorentina.

Pensate cosa potrebbe succedere se l’Atalanta dovesse arrivare in semifinale, con un’andata e ritorno contro una big del nostro campionato. Non barattereste una cosa del genere, con una partita europea in qualche posto sperduto dell’Europa? Io firmerei ora.

I tifosi si augurano di incontrare un top club europeo ai gironi di coppa, ma per quale motivo masochistico? Personalmente non sono tifoso dell’Atalanta, ma preferirei incontrare tre squadre impronunciabili rispetto all’Arsenal o chi per essa.

Purtroppo però l’Atalanta sarà inserita in quarta fascia e la probabilità di incontrare almeno due squadre forti esiste, ma non fasciamoci la testa prima di rompercela.

Tornando al tuo quesito, è vero, la rosa è ampia, utile per affrontare le tre competizioni, ma se a dicembre i nerazzurri fossero fuori dall’Europa League? Il campionato, è lungo 8 mesi, c’è tempo per rimediare un inizio difficoltoso come ha fatto il Sassuolo, mentre i gironi di coppa, durano 3 mesi, è come paragonare i 100mt alla maratona.

Tutti questi acquisti vanno pagati fino a giugno e alcuni sono stati presi con contratti di 4-5 anni. L’anno prossimo, se si tornasse a giocare solo per il campionato e qualche partita di Coppa Italia, cosa ce ne facciamo di tutti questi giocatori? Bella domanda. Alcuni verranno sicuramente rivenduti, nella speranza che abbiano mercato, ma altri resteranno a libro paga, magari giocando spezzoni di partite insignificanti.

Gasperini è stato chiaro, voleva una rosa di 23-24 giocatori, ma ad oggi sono molti di più. Penso ai vari Dramè, Radunovic, Del Grosso, Molina, Emmanuello, Suagher etc. Molti di questi stanno accasandosi altrove, ma non tutti avranno la possibilità di trasferirsi e resteranno in tribuna pagati per allenarsi 5 giorni a settimana.  

Nessuno ha la sfera magica per prevedere il futuro, ma rispetto a qualche mese fa, devo riconoscere che Percassi non vuole lasciare nulla al caso, allestendo una rosa con due squadre di titolari per dare alternative a Gasperini. Una rosa in grado di affrontare il triplo impegno senza eccessivi affani. Chiaro che la stagione scorsa è e resterà nella storia nerazzurra per altri 100 anni, ma se l’Atalanta dovesse arrivare tra le prime 10 in campionato,  chiudere il girone d’Europa League in modo dignitoso e arrivare ai quarti di Coppa italia, possiamo considerarla come una stagione positiva. Fare paragoni con il campionato di quest'anno sarà inevitabile, ma controproducente. E’ stato un fulmine a ciel sereno, meglio dimenticarlo in fretta e ripartire da zero.  

CIAO, grazie, a presto. Buone vacanze