Tino:"Grazie, continua così per tutti i tifosi veri". Il vero contributo deve arrivare da Percassi, non si dialoga con chi fa dello scontro fisico il suo credo

08.09.2015 06:22 di Luca Ronchi  articolo letto 982 volte
Tino:"Grazie, continua così per tutti i tifosi veri". Il vero contributo deve arrivare da Percassi, non si dialoga con chi fa dello scontro fisico il suo credo

Bravo Luca continua cosi' che i veri tifosi sono con te,speriamo un domani di vedere tutti gli stadi del mondo frequentati da gente civile e via per sempre certi beceri violenti personaggi(anche se la vedo dura).Ciao e in questo caso grazie per quello che stai portando avanti visto che ci vogliono anche le @@ per esporsi.Tino

Grazie mille Tino.

Come ho già avuto modo di dire più volte, scrivere da solo certe cose, mi sento un povero pirla in mezzo al deserto. Io non posso far nulla con il mio misero blog. Però ho deciso di muovermi concretamente, andando lunedi  dal questore, per individuare assieme alle istituzioni, qualcosa di concreto da promuovere sul territorio. Non spetta certo a me risolvere il problema dei teppisti, non ne ho gli strumenti se non la "cultura" sul mondo ultras, per aver letto moltissimi libri, tesi universitarie e frenquentato per un anno le rinunioni della curva di cui facevo parte.  

Ma quello che ogni tifoso e cittadino comune può fare, a partire dalle 4 mura di casa, è sensibilizzare i figli, parlarne con gli amici e gli altri tifosi sul tema. Siamo la stragrande maggioranza silenziosa, dobbiamo farci sentire, bombardando di lettere le redazioni dell'Eco e siti on line locali  per promuovere iniziative concrete. E' da 30 anni che leggo e sento solo parole, bisogna fare i FATTI!

In tutto questo, il contributo più forte, non può che arrivare dalla famiglia Percassi che, finora ha preferito la via del dialogo senza il benché minimo risultato. Non è possibile dialogare con chi ha concezioni demetrialmente opposte a ciò che è lo sport. Gli ultras hanno nel loro codice lo scontro fisico, mentre lo sport è aggregazione. Come puoi dialogare con chi vomita altre lingue (e soprattutto culture), diverse? Quando la capirà, spero non sia troppo tardi....

Ciao grazie, un abbraccio