Bellissimo ritratto di Percassi a "Speciale Studio Aperto Magazine". Alla faccia dei media nazionali che ignorano i nerazzurri. Percassi:"La salvezza il nostro scudetto. Un giocatore che sogno?....". Gli elogi di Gomez, masiello e Gasp

23.07.2019 19:28 di Luca Ronchi   Vedi letture
Bellissimo ritratto di Percassi a "Speciale Studio Aperto Magazine". Alla faccia dei media nazionali che ignorano i nerazzurri. Percassi:"La salvezza il nostro scudetto. Un giocatore che sogno?....". Gli elogi di Gomez, masiello e Gasp

Pure il magazine di Studio Aperto, ha dedicato un ritratto al presidente Percassi, alla faccia di coloro che ancora sostengono in modo vittimistico che i media nazionali ignorano i nerazzurri

"Dietro ad una grande squadra c'è sempre un grande presidente"

"Sono nato a Clusone, il più bel paese al mondo, portarla qui è stato un sogno. E' molto emozionante, come minimo verremo qui per i prossimi 10 anni". Un presidente che qualsiasi squadra vorrebbe avere, tifoso e presidente legato da sempre a questi colori

"Champions? No, non ci avrei mai pensato, risultato straordinario. Stiamo capendo giorno dopo giorno cosa vuol dire partecipare ad una competizione così importante"

Un grande visionario, capace di anticipare i tempi, mentre tutti ridimensionavano i vivai, lui li ha ampliati aumentando gli investimenti. Scelte decisive per il calcio italiano, portando a Bergamo Mino Favini

"I tifosi? Sono stati determinanti nei momenti di difficoltà. Soprattutto nelle partite di Europa League, come le ultime di campionato fuori casa, ci hannos empre seguito. Sono stati determinanti"

Ha ripreso le redini nel 2010, da qui è cambiato tutto, ma l'Atalanta non è solo calcio, è anche vita, fatica e sudore ed è qui che emerge Gasperini
"Io ero tranquillo, avevamo un contratto di altri 3 anni, quindi ci siamo incontrati e dalla mattina al pomeriggio abbiamo trovato l'accordo per un altro anno. Siamo entrambe felicissimi"

Qui interviene Gasperini
"No, non c'è stato bisogno di convincermi. E' stata una conseguenza di molte cose, un modo di stare insieme condiviso, di vivere altre emozioni insieme ad altre alla città"

"Meglio come presidente o calciatore? Come calciatore ha avuto una buona carriera, poi ha smesso molto presto per diventare imprenditore con grandi idee fin da giovane"

"E' un presidente che ognuno vorrebbe avere, per le capacità e la qualità della persona, per rispetto e tutti i valori che rappresenta"

Poi ci sono i GIOCATORI che hanno la dea nel cuore, fedeli alla maglia nerazzurra. Gomez:"Che presidente è? Uno molto presente, si fa vedere in ogni piccolo dettaglio, il primo tifoso, un grande presidente. Conquistare un traguardo così importante con l'Atalanta non è mai facile, vogliamo restare qui per giocarci la Champions"

masiello:"Presidente importante, tifoso, non ci fa mai mancare niente. Quando sono cambiati gli obiettivi, sono cambiati pure le nostre prospettive, il futuro, siamo competitivi e vogliamo continuare tutti insieme"

Percassi:"Quando ho visto i giocatori voler restare qui, mi ha fatto capire quanto ci tengono a questa maglia. Sono ragazzi fantastici"

Per tutti Percassi è anche colui che ha saputo attirare la gente allo stadio, la sua impresa più ardua però è stata convertire Abatantuono:"La suaè stata una battuta nel momento in cui il Milan è uscito dall'Europa. Ci conosciamo, è una persona fantastica, ma nel suo cuore il Milan ce l'ha. Sono comunque tanti coloro che iniziano a tifare Atalanta, anche molti stranieri, in tutti i paesi dove abbiamo attività ci fanno complimenti"

Ex giocatore e imprenditore nel campo immobiliare, a capo di marchi internazionali e dello stadio nuovo:"Altra cosa inimmaginabile, la Champions ci ha stravolto anche in questo aspetto. Un successo raggiunto anche grazie alla famiglia che mi sono sempre stati vicini. Tutti lavorano in azienda"

"Un giocatore che vorrei nella mia squadra? Tantissimi, ma impossibili. Lasciamo perdere.... Se dovessi dire, allora "Mampelin" quello li del PSG" Voleva dire Mbappe evidentemente. 

Ha riportato l'Atalanta in finale di Coppa Italia e ora in Champions, se dovesse vincerla?"Lasciamo perdere, non rispondo, speriamo di salvarci. Non so se porta bene, ma è il nostro primo obiettivo, se ci salviamo abbiamo vinto lo scudetto"