Petizione popolare per Raimondi #1minutoinEuropa. Gomez convocato con l’Argentina? Sarebbe un autogol clamoroso.

 di Luca Ronchi  articolo letto 1640 volte
Petizione popolare per Raimondi #1minutoinEuropa. Gomez convocato con l’Argentina? Sarebbe un autogol clamoroso.

L’addio di Raimondi al calcio giocato, sarà applaudito da tutto il popolo atalantino come è successo per Bellini. Non è stata una bandiera come il terzino di Sarnico, ma è un bergamasco che non ha mai nascosto il suo amore viscerale per l’Atalanta. Per lui indossare la maglia nerazzurra, era un sogno che si è realizzato.

Ma c’è un altro sogno che purtroppo non potrà mai realizzare: giocare un minuto in Europa con la maglia nerazzurra. Quando lo diceva, ci rideva su, come un miraggio che non avrebbe mai potuto raggiungere, ma incredibilmente il destino gli ha offerto questa possibilità e lui che fa? Se ne va! Non esiste.

La società trovi una formula per permettere a Raimondi di poter giocare un minuto in Europa League a settembre e poi rescinda il contratto. Non so come e se sia possibile una cosa di questo tipo, ma se ci sono i margini, è un obbligo morale accontentare una grande persona, prima ancora che un giocatore con la maglia nerazzurra cucita sulla pelle.

GOMEZ- La notizia di oggi è che il prossimo CT dell’Argentina Sanpaoli, potrebbe convocare Gomez in nazionale. In Italia, sentirsi italiani è quasi un atto di fede, anzi, si ha quasi vergogna a dirlo, ma Gomez se accetterà la convocazione con l’Argentina, farebbe un autogol clamoroso. Significherebbe che ha preso la cittadinanza italiana per scopi puramente calcistici (è chiaramente così), per convenienza e nulla più. Se uno si sente italiano, lo deve dimostrare al di là di ogni situazione di comodo. Non si può essere italiani a pranzo e cena e sentirsi argentini quando invece c’è da soffrire.

Troppo facile sentirsi italiani in odore di convocazione, poi argentini, francesi, senegalesi o marziani solo per poter giocare ai mondiali. Eh no caro Papu, sarebbe un autogol clamoroso.