Vomitevole! Il Parma da -15 a 0! Ma a nessuno interessa vero?

09.08.2018 19:26 di Luca Ronchi  articolo letto 2297 volte
Vomitevole! Il Parma da -15 a 0! Ma a nessuno interessa vero?

LO SCHIFO NEL CALCIO non conosce confini. Il Parma, penalizzato in prima sentenza di 15 punti, è passato a -5 in appello e alla fine se la cava con il solito nulla di fatto. L'ennesima vergogna che però non indigna nessuno perchè non siete coinvolti in prima persona. Fa niente se il calcio e questa gentaglia vi fotte soldi e se ne fottono dei tifosi, l'importante è "Solo 'Talanta" "Il Milan favorito" "La Reubentus vince contro l'Atalanta per il Var". Poveri imbecilli. A l posto del PALERMO O CROTONE COME VI SARESTE COMPORTATI? Ve lo dico io: saresti scesi in piazza a piangere vittimismo per 2 mesi! 

La Corte Federale d'Appello ha parzialmente accolto i ricorsi del Parma in merito alla sanzione di -5 punti e alla squalifica di Calaiò.

Il club dovrà pagare un'ammenda di 20mila euro e non avrà penalizzazioni di punti in classifica, mentre al giocatore la squalifica è stata ridotta: sarà fino al 31 dicembre 2018 e non più di due anni (ma resta anche per lui l'ammenda da 30mila euro).

Respinto invece il ricorso del Palermo

Di seguito il comunicato della FIGC:

1. Ricorso Calc. CALAIO’ EMANUELE (all’epoca dei fatti tesserato per la società Parma Calcio 1913 Srl) avverso le sanzioni: - squalifica di anni 2; - ammenda di € 20.000,00; inflitte al reclamante per violazione dell’art. 7, commi 1 e 2 C.G.S. seguito deferimento del Procuratore Federale – nota n. 169/1349 pf 17-18 GP/GT/ag del 5.7.2018 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare - Com. Uff. n. 9/TFN del 23.7.2018)

2. Ricorso PARMA CALCIO 1913 SRL avverso la sanzione della penalizzazione di punti 5 in classifica da scontarsi nella S.S. 2018/19 inflitta alla reclamante per violazione degli artt. 7, comma 2 e 4, comma 2 C.G.S. seguito deferimento del Procuratore Federale – nota n. 169/1349 pf 17-18 GP/GT/ag del 5.7.2018 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare - Com. Uff. n. 9/TFN del 23.7.2018)

3. Ricorso US CITTA’ DI PALERMO SPA avverso l’incongruità della sanzione inflitta alla società Parma Calcio 1913 Srl seguito deferimento del Procuratore Federale – nota n. 169/1349 pf 17-18 GP/GT/ag del 5.7.2018 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare - Com. Uff. n. 9/TFN del 23.7.2018)

ACCOGLIE PARZIALMENTE i ricorsi del Calaiò e della società Parma Calcio e, riqualificati i fatti ai sensi dell’art. 1 bis C.G.S. ridetermina le sanzioni nei seguenti termini: - squalifica sino al 31.12.2018 e ammenda di € 30.000,00 al calc. Calaiò Emanuele; - ammenda di € 20.000,00 alla società Parma calcio 1913 S.r.l.. RESPINGE il ricorso della società U.S. Città di Palermo S.p.A.